“In Italia case senza gas per tre mesi” perchè l’inverno prossimo potrebbe essere il più difficile

Sono previsti razionamenti e non solo per evitare sprechi. La guerra tra Russia e Ucraina sta costando molto all’Italia.

La guerra tra Ucraina e Russia sta avendo effetti disastrosi sull’economia italiana. L’aumento delle materie prime con il rincaro dei carburanti ha messo in ginocchio un intero paese che deve fare i conti con una inflazione paurosa. Come se non bastasse è arrivata la notizia nelle settimane scorse che la Russia ha ridotto di un terzo la fornitura di gas all’Italia. Il calo di metri cubi è al di sotto della media. Si calcola infatti che la fornitura sia passata a 21 milioni di metri cubi al giorno, rispetto a una media pari a 32 milioni di metri cubi al giorno.

Crisi gas: gli effetti sull’Italia

Putin continua ad utilizzare il gas come arma per rispondere alle sanzioni inflitte dall’Unione Europea alla Russia. Con la stretta alle forniture di gas da parte della Russia da settimane l’Italia si è trova a dover fare a meno di circa 30 milioni di metri cubi di metano al giorno. In questo momento, però, non c’è rischio di approvvigionamento per il Paese. Anche perché, complice la stagione calda, i quantitativi sono più che sufficienti a coprire il fabbisogno nazionale. Le cose però rischiano di complicarsi in autunno e inverno quando servirà molto più gas viste le temperature rigide.

In caso di stato di allarme potrebbero verificarsi dei razionamenti del gas ed anche dell’energia elettrica. Insomma ci sarebbe una austerity per evitare sprechi di ogni genere. Ma non è finita qui. Sono previsti infatti nuovi aumenti delle bollette di luce e gas nel prossimo trimestre. Per il terzo trimestre, grazie all’intervento del governo, non c’è stato l’aggiornamento tariffario da parte dell’Arera per cui ulteriori aumenti in bolletta sono stati evitati. In un anno però le bollette della luce sono aumentate del 90% e quelle del gas del 70%. Passata l’estate le cose potrebbero cambiare. Chi si trova in regime di Mercato Tutelato registrerà molto probabilmente una salita dei costi per le bollette di luce e gas.  In media si calcola che l’aumento delle bollette di luce e gas saranno intorno al 10%. Un’altra stangata alle tasche degli italiani sempre più poveri per effetto della guerra in Russia e Ucraina.