A sorpresa arriva un altro bonus vacanze: di cosa si tratta

La riconferma inaspettata di un bonus che ti consente di andare in vacanza spendendo meno. Ecco l’iniziativa della Regione Lazio per rilanciare il turismo nella regione.

L’Italia è un paese che ha il turismo come settore strategico della propria economia e costitusce una fetta importante del PIL nazionale. Purtroppo la pandemia ha letteralmente prosciugato questo rivolo che aveva portato il paese ad essere il secondo più visitato al mondo dopo la Francia. In due anni di pandemia, il turismo, soprattutto degli stranieri, è scomparso, mettendo in ginocchio migliaia di operatori.

Ora che l’emergenza è, almeno in parte, rientrata, è possibile riaprire le stagioni turistiche, e grazie a questo nuovo bonus, gli italiani potranno visitare la loro stessa nazione a prezzi agevolati. L’obiettivo è rilanciare le località turistiche, aumentando il flusso non solo verso la Capitale, meta imperdibile, ma anche verso tanti altri piccoli gioielli. L’iniziativa si chiama “Più notti più sogni” e regala notti in omaggio a chi deciderà di pernottare nella regione.

L’assessore della regione per il turismo Valentina Corrado conferma che tutti i turisti, a prescindere dalla provenienza, avranno la possibilità di accedere a questa iniziativa. In particolare sarà possibile ricevere una notte in omaggio prenotandone 3 e addirittura due notti prenotandone 5. L’accordo è stato concluso con le associazioni di categoria, che hanno partecipato massivamente rispondendo all’appello della regione. Sono infatti ben 453 le strutture che hanno aderito, mettendo così a disposizione 60mila notti gratuite.

L’iniziativa sarà attiva fino al 30 novembre 2022 e la scelta è davvero ampia, comprendendo non solo le località marine, ma anche quelle interne, montane o dei borghi più affascinanti. Per poter sfruttare queste notti in omaggio è sufficiente collegarsi al sito visitlazio.com il portale ufficiale della Regione. Un mappa mostrerà le strutture disponibili. Sarà sufficiente cliccare su una di queste, poi sarà necessario telefonare o scrivere una email per avere le disponibilità per le date richieste. Per realizzare questo progetto la Regione Lazio ha messo a disposizione 10 milioni di euro che andranno a coprire i costi sostenuti dai gestori e proprietari. Non sono previsti limiti ISEE, ne altri requisiti per poter accedere a questo bonus.