Frigo, lavatrice e boiler: le impostazioni da usare per contenere la spesa

Se vuoi adottare comportamenti virtuosi per risparmiare in casa, ti mostriamo quali impostazioni utilizzare per frigo, lavatrice e boiler

La crisi energetica si farà sentire molto presto a causa dei rincari dei prezzi del gas. L’autunno, infatti, è destinato a diventare una stagione particolarmente difficile per le tasche delle famiglie. Quello che si sta affacciando, infatti, è un periodo segnato da rincari in bolletta e da una vera e propria guerra del gas combattuta contro la Russia.

(Ansa/ Franco SIlvi)

Tuttavia, è possibile cerca delle soluzioni direttamente agendo in casa propria, in modo da ridurre i consumi e ammortizzare i costi in bolletta. Se quindi vuoi adottare comportamenti virtuosi per risparmiare in casa, ti mostriamo quali impostazioni utilizzare per frigo, lavatrice e boiler.

Ecco quali impostazioni utilizzare per frigo, lavatrice e boiler e risparmiare

È importante utilizzare la lavatrice con programmi a 30 o massimo 40 gradi, in quanto sono capaci di igienizzare in modo molto efficaci e consumare molto meno rispetto a programmi che prevedono gradazioni maggiori.

Possiamo ottimizzare anche il nostro utilizzo del frigorifero. È infatti molto utile cercare di aprire lo sportello il meno possibile. Un ulteriore consiglio è quello di utilizzare un modello di frigorifero ad una sola porta, in quanto si tratta di un modello che consuma meno rispetto agli altri. Anche un forno ventilato risulta essere maggiormente conveniente per i propri risparmi. Questo, infatti, è in grado di distribuire calore in modo uniforme, accorciando i tempi di cottura e quindi tagliando di molto i consumi.

Ma non solo. Se l’obiettivo è quello di consumare il più possibile risparmiando cifre importanti in bolletta è utile sapere come utilizzare la lavatrice. Il consiglio è quello di utilizzarla solo a pieno carico, con una velocità di centrifuga tra 1.110 e 1.200. inoltre, sembra essere molto utile non impostare il prelavaggio e scegliere programmi eco, in quanto consumano meno energia.

Un altro trucco riguardo il proprio forno è quello di spegnerlo con qualche minuto di anticipo rispetto al tempo prestabilito. In questo modo si potrà sfruttare il calore ancora presente nel forno, che contribuirà a concludere la cottura del cibo. Anche in questo caso, ci saranno evidenti vantaggi in termini di costi sulla bolletta dell’elettricità.