Pensione di inabilità. come puoi smettere di lavorare con soli 5 anni di contributi

È possibile smettere di lavorare con solo 5 anni di contributi grazie alla pensione di inabilità. Ecco quando viene riconosciuta dall’Inps

In Italia il tema della pensione è sempre molto caldo. Negli anni, infatti, è stato argomento di dibattito, soprattutto quando, a seguito del governo tecnico guidato da Mario Monti, venne approvata a nuova riforma delle pensioni, chiamata “legge Fornero”. Una riforma che ha alzato di molto la soglia per andare in pensione e che ha scoraggiato moltissimi lavoratori.

(Ansa/ Archivio)

Tuttavia, nonostante negli anni alcune cose siano cambiate e le regole per terminare il rapporto lavorativo siano ancora piuttosto rigido, esiste il modo di andare in pensione con pochi contributi. È possibile, infatti, smettere di lavorare con solo 5 anni di contributi grazie alla pensione di inabilità. Ecco quando viene riconosciuta dall’Inps.

Come ottenere la pensione di inabilità con soli 5 anni di contributi

È possibile richiedere la pensione di inabilità solo in caso di determinati requisiti e condizioni. È assolutamente necessario, infatti, avere l’impossibilità di svolgere mansioni lavorative a causa di infermità o difetto fisico mentale, che però dovrà essere accertato dalla Commissione Medica Legale, presieduta dall’Inps.

Hanno il diritto di accedere alla pensione di inabilità i lavoratori dipendenti, gli autonomi (come ad esempio commercianti, artigiani, coloni, mezzadri e coltivatori diretti) e gli iscritti alla Gestione Separata. Anche il titolare di partita Iva, se rispetta le condizioni e i requisiti previsti dalle normative e dalla legge, potrà ricevere per diritto la pensione di inabilità.

(Ansa)

Per avere diritto a questa forma di sostegno, inoltre, sono richiesti 5 anni di lavoro con contribuzione e assicurazione. Dunque, 260 contributi settimanali, oltre a tre anni (quindi 156 di contributi settimanali) nei cinque anni precedenti la data in cui è stata fatta domanda. È possibile raggiungere il requisito contributivo esclusivamente grazie al cumulo dei periodi assicurativi o alla totalizzazione.

Esiste, inoltre, la pensione privilegiata di inabilità. Si tratti di una pensione a cui possono accedere solo i lavoratori iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria.

È possibile presentare domanda mediante l’Inps, presentando una certificazione medica attraverso il sito online dell’Istituto. È possibile, in alternativa, inviare la domanda tramite Contact center, al numero 803164 o da rete mobile, al numero 06 164 164.