Superbonus l’incubo continua: il Governo blocca i crediti

Movimento 5 Stelle e Governo continuano a scontrarsi sul tema del Superbonus. L’ultimo emendamento che potrebbe salvare la misura va in contrasto con i piani di Draghi. In Parlamento è scontro senza quartiere per il futuro dei fondi per gli aiuti.

La misura del Superbonus 110% ha cominciato a dare problemi subito dopo essere stata approvata e non ha mai smesso. Considerando quanto sia diventata impopolare nel tempo, non è difficile credere che dopo le elezioni il prossimo Governo decida di cancellarla. Questo ultimo decreto del Governo Draghi è vista come l’ultima spiaggia per salvare in extremis la misura.

Foto ANSA Firma: Dal Zennato

La norma che dovrebbe salvare il Superbonus 110% sta venendo ampiamente discussa in Parlamento.

Superbonus finalmente buone notizie: via libera ai crediti

Il Movimento 5 Stelle ha proposto un emendamento per il Decreto Aiuti Bis che permetta lo sblocco della quarta cessione di credito, ovvero quella tra banche e imprese. Nell’emendamento si evidenzia come queste ultime non debbano essere considerate responsabili in solido della bontà del credito con l’istituto finanziario che ha scontato la fattura.

Secondo Confedilizia questa misura riuscirebbe a sbloccare il mercato, ora fermo per i continui cambi di regole attorno al Superbonus. A mettere in discussione la possibilità che questo emendamento sia efficace è il Tesoro, che chiede tempo per calcolare se la misura sia o meno economicamente sostenibile. Il problema è sempre e comunque la mancanza di fondi. Il Governo italiano sta spendendo molto per gli aiuti, e il ministro dell’Economia, Daniele Franco, si è detto disposto a far passare gli emendamenti, ma questi non devono avere costi. Secondo il Tesoro, però, gli emendamenti proposti sul Superbonus avrebbero un costo, seppur indiretto.

Foto ANSA Firma: Fabio Cimaglia

Nonostante il parere contrario del Tesoro, i pentastellati sarebbero disposti ad andare comunque avanti con l’emendamento. Una votazione in Parlamento in queste condizioni metterebbe il Governo Draghi in una pessima posizione, con la maggioranza dei parlamentari contraria. Nonostante tutto l’emendamento potrebbe passare. Questo comunque non fermerebbe il nuovo governo nel caso volessero cancellare la misura. Il Superbonus ha dato prova di non funzionare come misura di ripartenza per il settore immobiliare e ha dato adito a moltissime truffe e problemi difficili da risolvere. Per molti partiti, in particolare di centrodestra, la misura andrebbe semplicemente eliminata. Questa del Movimento 5 Stelle sarebbe dunque l’ultima vera possibilità del Superbonus 110% di funzionare, altrimenti gli diremo addio.