Bar e ristoranti, sulle bollette arriva una boccata d’ossigeno

L’attenzione del Governo con il prossimo pacchetto di aiuti è indirizzato alle imprese. Queste stanno andando a chiudere una dopo l’altra per effetto delle bollette mostro di questo periodo. Questo intervento potrebbe migliorare le cose.

Potrebbe essere l’ultimo intervento del Governo Draghi prima delle nuove elezioni. Il nuovo pacchetto di aiuti comprende un budget tra i 12 e i 13 miliardi di euro, circa metà dei quali ottenuto tramite l’utilizzo delle entrate dell’extragettito delle aziende energetiche. Con il permesso di usare quei soldi dato dal parlamento, il Consiglio dei Ministri ha approvato il pacchetto di aiuti.

Foto ANSA Firma: Basiletti

Questo dovrà essere votato nel corso della prossima settimana ed, eventualmente, approvato dalla Camera.

Bar e ristoranti, sulle bollette arriva una boccata d’ossigeno

Si tratterebbe di un nuovo decreto aiuti realizzato da Palazzo Chigi in collaborazione con il Tesoro. L’obiettivo è quello di applicare degli aiuti sotto forma di sconti sulle bollette ed estendere il bonus bollette. La grossa novità per quanto riguarda le imprese è che il nuovo decreto non si applicherà soltanto alle imprese energivore.

Per le imprese, quindi, arriverà l’estensione per 3 mesi del credito d’imposta per il caro energia. Per quanto riguarda le imprese considerate energivore, questo si concretizzerà nella possibilità di scontare del 25% le bollette, tutte le imprese, invece, che consumano da 16,5 chilowattora di energia avranno uno sconto tramite credito d’imposta del 15% o 20% (i calcoli precisi devono ancora essere effettuati). Non è certo, invece, il finanziamento di una cassa integrazione gratuita sul modello di quella già utilizzata durante la pandemia. Le speranze che questa misura possa trovare spazio sono ancora alte, visto che una cassa integrazione gratuita utilizzabile da tutte le imprese, anche solo per 2 mesi come nel caso della pandemia, farebbe molto comodo.

Foto ANSA Firma: Claudio Peri

Non è prevista alcuna nuova misura a sostegno delle famiglie contro il caro bollette. Lo Stato ha come priorità, per il momento, il salvataggio delle imprese, vista la disastrosa situazione in cui si trovano, in particolare quelle più piccole. Si sono verificati moltissimi episodio in questi giorni in cui piccole e medie imprese hanno dovuto chiudere per l’impossibilità di pagare le bollette della luce, aumentate di 4 o anche 5 volte nei casi più estremi rispetto allo stesso periodo nel 2021.