Bollette, c’è chi dice che vuole farla finita

Arrivano proteste shock da parte di imprenditori che non riescono ad affrontare i rincari. Con la crisi delle bollette c’è chi dice che vuole farla finita

L’allarme energia, purtroppo, deve ancora entrare nel vivo ma già moltissimi imprenditori sono in gravissima difficoltà a causa dei costi elevati e del tutto inaspettati. Già da alcuni mesi, infatti, l’appuntamento con l’arrivo delle bollette è un vero e proprio trauma per famiglie e imprese, le quali molte hanno deciso di chiudere o stanno pensando seriamente di farlo.

Si moltiplicano, infatti, le segnalazioni di esercenti che si sono visti arrivare cedolini dagli importi esagerati e totalmente fuori controllo. Mentre ci avviciniamo all’inverno, infatti, aumentano le proteste shock da parte di imprenditori che non riescono a far fronte ai gravissimi rincari. Con la crisi delble bollette c’è chi dice che vuole farla finita.

Emergenza bollette. Esercenti ed imprenditori in difficoltà

Ancora grandissime difficoltà per chi ha un’attività commerciale da portare avanti e, nonostante la forza e la decisione di andare avanti, corre il rischio di dover chiudere a causa dei costi troppo elevati. A far notizia è la decisione di un esercente che, dopo l’arrivo delle bollette, ha deciso di mostrare un manichino impiccato davanti la vetrina del suo negozio.

La proprietaria del negozio aveva già utilizzato il manichino durante le proteste avvenute a seguito della chiusura delle attività durante la pandemia. Ma ora, la titolare di un bar a Roma ha deciso di tirare fuori ancora una volta il pupazzo e mostrarlo impiccato davanti alla vetrina del suo locale, mentre porta un cartello con scritto: “è arrivata la bolletta!”.

Intervistata da Fanpage, la titolare del bar, Laura Ramoni, ha dichiarato di avere intenzione di voler sensibilizzare le persone sulla questione dell’emergenza energetica. Secondo l’esercente “la bolletta della luce è arrivata triplicata, 2.60 euro rispetto ai 900 euro di prima”. Dopo il Covid, dice la signora, anche l’emergenza dell’energia sta dando molte difficoltà agli esercenti.

Sono infatti migliaia i proprietari di attività commerciali, come ristoranti, bar e pub che devono affrontare il grave rincaro dei costi di elettricità e gas. La reazione è stata quella di aumentare i costi dei prodotti offerti, come il caffè e altri prodotti alimentari, ma a quanto pare non basta.