Bollo auto non pagato, ora si comincia a fare sul serio

Molti italiani mal sopportano dover pagare il bollo auto non a caso i dati rivelano un alto tasso di evasione fiscale: ora, però, si comincia a fare sul serio.

Il bollo auto risulta essere una tassa automobilistica di natura regionale che ogni anno fa registrare un alto tasso di evasione. A tal proposito, va precisato che si tratta un’imposta che bisogna pagare nel momento in cui si possiede un veicolo. Molto probabilmente, è proprio questo aspetto che viene ma sopportato dai contribuenti che talvolta si trovano ad utilizzare l’auto molto poco.

Bollo auto

Molti italiani infatti decidono di non pagarla non a caso all’interno delle casse pubbliche mancano poco meno di 50 milioni di euro.

Bollo auto non pagato, ora si comincia a fare sul serio

A tal proposito, però, va detto che si è deciso di mettere in atto una stretta particolarmente severa. Nel dettaglio, l’intenzione è quella di creare un archivio destinato alle tasse automobilistiche non pagate. Il meccanismo è molto semplice dal momento che i dati saranno integrati con quelli presenti all’interno degli archivi del sistema del Pubblico registro automobilistico da destinare poi alle Regioni. In seguito attraverso l’incrocio dei dati saranno individuati i soggetti che non risultano in regola con il bollo auto 2022. Grazie a questo sistema, quindi, sarà possibile individuare in maniera particolarmente celere gli eventuali trasgressori ai quali potrà essere chiesto quanto dovuto, insieme agli interessi. Con l’applicazione di queste misure quindi no essere in regola con i pagamenti potrebbe rivelarsi particolarmente rischio e sconveniente.

Ad ogni modo, la decisione di introdurre nuove e più stringenti regole nasce dal fatto che difficilmente si potrebbe controllare singolarmente ciascun automobilista, cercando di individuare colui o colei che non ha pagato l’imposta. Grazie a questo nuovo piano di controllo dunque è possibile mettere in atto una strategia ben più complessa ed efficace che consentirà di rimpinguare le casse dello Stato dove difatti mancano milioni e milioni di euro  a causa del dilagante fenomeno dell’evasione. Ciò detto, riguardo al pagamento dell’imposta, va ricordato che se la scadenza risulta essere a novembre 2022, il bollo auto deve essere pagato entro il 31 dicembre 2022, mentre se fissata a gennaio 2022, il pagamento dovrà avvenire entro il 28 febbraio 2022.