Bollette, Giorgia Meloni dice di avere la soluzione

La questione delle bollette sarà uno dei primi problemi da affrontare per il nuovo Governo: il piano della Meloni

Giorgia Meloni appare decisa e ottimista per il prossimo futuro e per tutti i programmi da rispettare. Arrivata al Villaggio Coldiretti a Milano, la leader di Fratelli d’Italia ha finalmente parlato dopo questi giorni intensi sulla vittoria alle elezioni del 25 settembre. Queste le sue parole: “In questi giorni ho scelto di limitare le mie uscite pubbliche per dedicarmi anima e corpo ad affrontare i dossier più urgenti”.

Giorgia Meloni

La Meloni ha poi spiegato che c’è bisogno di dare subito risposte valide ed efficaci, aggiungendo che serve restituire a questo Paese una strategia industriale basata su elementi identificativi del nostro sistema, tra cui l’eccellenza del prodotto e del comparto alimentare. Il primo problema da affrontare sarà ovviamente quello del caro bollette.

Bollette, i piani della Meloni

“Sto seguendo i lavori del governo uscente e confido che ci saranno i margini per mettere a punto una soluzione – ha aggiunto la presidente di FdI – ma dobbiamo anche sapere che quella soluzione, comunque vada impatterà fra qualche mese sulle nostre bollette e sui costi energetici. Il lavoro di queste ore serve per capire come possiamo intervenire sui costi dell’energia di questo autunno”.

La Meloni ha poi parlato dell’incontro di Silvio Berlusconi. Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno diffuso una nota congiunta dopo l’incontro. Nel corso del colloquio, che si è svolto in un clima di collaborazione e di unità di intenti”, i due leader hanno ribadito “la soddisfazione per l’affermazione del centrodestra alle elezioni politiche e hanno fatto il punto sull’attuale situazione politica.

C’è stato poi un approfondimento sui dossier più urgenti, a partire dal caro energia. I due leader si sono poi confrontati sui prossimi passaggi istituzionali in vista della convocazione del prossimo parlamento e hanno condiviso la necessità che l’Italia abbia bisogno di un Governo di alto profilo.