Fine della tregua, ora i carburanti tornano a salire

Torna a salire il prezzo dei carburanti dopo più di due mesi: tutti i dati stilati nel dettaglio

A breve i listini dei prezzi dei carburanti torneranno a salire. Per la prima volta dagli inizi di agosto sono aumentati nuovamente i costi alla pompa, anche se restano in calo le medie nazionali dei prezzi applicati al distributore, dal momento che i costi risentono ancora degli ultimi ribassi registrati a inizio settimana. Secondo Staffetta Quotidiana ci aspetta un cambiamento di tendenza.

Fine della tregua, ora i carburanti tornano a salire

“Sembra destinata ad interrompersi la fase ribassista dei prezzi dei carburanti alla pompa che dura ininterrottamente da inizio settembre”.

Fine della tregua, ora i carburanti tornano a salire

Proprio secondo le previsioni di Staffetta Quotidiana infatti, stamattina Tamoil ha aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati alla benzina e di due centesimi quelli del gasolio.

Fine della tregua, ora i carburanti tornano a salire

Carburanti, tutti i prezzi medi

Se si vanno ad analizzare i prezzi comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo Economico, si ricavano dei dati importanti. La benzina al self service è data a 1,644 euro al litro. Il diesel al self service invece viene venduto a 1,747 euro al litro. Per quanto riguarda il servito, abbiamo la benzina a 1,792 euro/litro e il diesel a 1,892 euro/litro.

Il Gnl è a 3,218 euro/kg mentre il metano servito è a 3,047 euro/kg (+1 millesimo). Sulle autostrade invece il prezzo della benzina self service è 1,749 euro al litro, mentre il servito sta a 2,016.