Cuocere senza gettare soldi, quali sono i metodi migliori

In clima di crisi energetica è essenziale conoscere tutti i trucchi per risparmiare anche la minima parte di gas o energia elettrica. In cucina, dove abbiamo molte più cose sotto controllo, ci sono dei modi per cucinare con la stessa efficacia, ma consumare molto meno.

Cucinare in maniera sostenibile è possibile. Basta prendere alcuni accorgimenti e metterli in pratica ad ogni cottura. In questo modo si sarà sicuri di aver fatto tutto quello che è in nostro potere per risparmiare fino all’ultimo megawatt di energia.

Cucinare in casa
Foto ANSA

La prima accortezza che è possibile prendere per consumare il meno possibile in cucina è quella di utilizzare un piano a induzione al posto di un fornello a gas. Questa è una scelta, quando si va a costruire la cucina di casa propria che premia in ogni caso, visto che l’efficienza energetica di un piano a induzione è del 90%, contro il 50% del fornello a gas.

Trucchi per risparmiare in cucina, gli strumenti contro la crisi del gas

Un piano cottura a induzione è quindi un ottimo modo per risparmiare enormemente sulla bolletta del gas. Il costo del suo utilizzo andrà sulla bolletta della luce, ma sarà comunque inferiore a quello di qualsiasi fornello a gas sul mercato. L’unico contro è il costo di installazione, più alto di quello dei fornelli a gas, e il fatto che occorrano delle pensole ad hoc per essere usate sul piano a induzione.

Un altro trucco per ottimizzare i consumi è sfruttare gli orari di emissione e le fasce orarie definite nei contratti di fornitura. Questo dipende molto dal contratto che avete con il vostro fornitore di energia, ma se avete una tariffa bioraria, la cosa migliore è utilizzare la cucina solo negli orari in cui è meno costoso, quindi tra le 19:00 e le 6:00.

Stessa qualità, ma più risparmio
Foto ANSA

Uno strumento che potreste usare con più costanza è il forno a microonde. Sebbene abbia un consumo energetico non indifferente, esso può sostiuire del tutto il forno classico, che è molto più dispendioso in fatto di energia utilizzata. Uno strumento da utilizzare meno è invece il friggitore ad aria. Nonostante le indubbie qualità che può portare alla vostra salute una frittura ad aria piuttosto che la classica ad olio, un friggitore di questo tipo consuma molta più energia. Da usare con cautela.