Bolletta del gas, brutte notizie in arrivo

Pessime notizie sul fronte delle bollette del gas. Teniamoci pronti perché il peggio deve ancora arrivare.

A breve vedremo le nostre bollette del gas lievitare come il pane. Ogni nucleo familiare dovrà sborsare davvero molti soldi. Vediamo cosa accadrà e cosa fare per risparmiare.

Bollette del gas, come risparmiare
Presto le bollette del gas lieviteranno/ Missionerisparmio.it

Pensavamo di esserci lasciati il peggio alle spalle ma non è affatto così. Non solo l’Europa ci ha imposto due salti di classe energetica per le nostre abitazioni: sta per arrivare una nuova stangata sulle bollette di luce e gas.

Il Governo Meloni, infatti, ha deciso di reintrodurre  gli oneri di sistema per l’elettricità che faranno lievitare non di poco le bollette. Secondo le prime stime dell’ Unione Nazionale Consumatori, questo si tradurrà in minimo 298 euro in più all’anno da pagare per quanto riguarda il gas. La situazione non sarà migliore per quanto riguarda la luce.

A questo dovremo naturalmente aggiungere i costi necessari per trasformare i nostri appartamenti in case Green. Insomma non sarà davvero un bel periodo per milioni di famiglie.

Bollette del gas: come risparmiare

A questo punto si rende non necessario ma addirittura vitale riuscire a risparmiare. Vediamo insieme qualche strategia per ridurre le nostre bollette di luce e gas nei limiti del possibile.

Gas, cosa fare per risparmiare
Esistono piccoli trucchi per risparmiare/ Missionerisparmio.it
  • La prima cosa da mettere in pratica è non lasciare mai gli elettrodomestici in standby: bisogna staccarli dalla presa o, in alternativa, collegarli a una sola ciabatta con un interruttore.
  • Sostituire tutti gli elettrodomestici– dal frigo al frullatore- con quelli di classe superiore che consumano molto meno. La riduzione dei consumi oscilla, infatti, tra il 25% e il 45% a seconda dell’apparecchio.
  • Utilizzare timer e dispositivi smart che consentono di programmare in anticipo e anche a distanza gli elettrodomestici.
  • Utilizzare lampadine a led e sbarazzarsi di elettrodomestici superflui come  sveglie digitali e cordless. Se si vive soli o si è solo in due, meglio dire addio anche alla lavastoviglie. Usare la lavatrice con parsimonia e solo a carico pieno.

Per quanto riguarda il gas, il Governo Meloni  ha deciso che per i prossimi 3 mesi continuerà a esserci la riduzione dell’Iva al 5% e l’azzeramento degli oneri di sistema. Tuttavia giugno è vicino, dunque è meglio iniziare fin da ora a tagliare sui consumi.

La prima cosa da fare è controllare il sistema di riscaldamento: se funziona male comporta degli sprechi che poi pesano sulle nostre bollette. La manutenzione ordinaria andrà fatta in estate quando i radiatori non vengono utilizzati. Importante sarà anche la regolazione della temperatura della caldaia e l’installazione delle valvole termostatiche sui termosifoni. In alternativa potete anche portarvi avanti: eliminare del tutto la caldaia a gas e indirizzarvi verso sistemi di riscaldamento più sostenibili che sfruttano le energie rinnovabili. Oltre ai pannelli solari, un’ottima soluzione è data dalle finestre fotovoltaiche.