Bonus bici 2021, tutte le novità in arrivo: cosa prevede l’incentivo

Il bonus bici potrebbe essere rinnovato anche per quest’anno. Ecco cosa prevede, i benefici e a cosa dà diritto.

Nella Legge di bilancio 2021 spazio anche alla mobilità. Sarebbero circa 20 milioni gli euro disponibili, dal 2021 al 2023, per iniziative green e per finanziare l’acquisto di bici e motorini elettrici. Dal 2024 al 2026, i milioni disponibili sarebbero addirittura 30 all’anno. Nella legge di Bilancio 2021, al comma 691, viene infatti previsto un fondo di 20 milioni per erogare un contributo per l’acquisto di veicoli elettrici o ibridi. “Il contributo è riconosciuto, nel limite di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023 e nel limite di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024, 2025 e 2026″, si legge nel provvedimento.

Leggi anche: Ecobonus 110% per ristrutturare casa: cos’è e come ottenerlo

Lo scorso anno, il bonus ha permesso ai cittadini di acquistare un veicolo green e il successo riscosso è stato alto. Secondo decreto dello scorso anno, bici o monopattini dovevano essere acquistati dal primo luglio al 31 dicembre 2020. Inizialmente erano stati stanziati fondi per 120 milioni di euro con una stima di vendita di circa 350mila veicoli sostenibili. A fine maggio dello scorso anno i ministeri delle Infrastrutture e dell’Ambiente hanno chiesto maggiori finanze per il bonus e la dotazione è arrivata a un totale di 215 milioni. 

Cosa prevede?

Il bonus prevede uno sconto del 40% del prezzo d’acquisto fino a massimo di 4.000 euro (Iva esclusa), in caso rottamazione di un vecchio motorino di classe Euro 0, 1, 2 o 3. Nel caso di mancata rottamazione, l’incentivo scende al 30% del prezzo d’acquisto fino a massimo 3.000 euro. Tuttavia, non c’è ancora nulla di definitivo. Per l’operatività del bonus si attende il decreto attuativo del Ministero dell’Ambiente che deve definire modalità e termini per l’ottenimento e l’erogazione del beneficio. Il bonus bici, invece, erogato nel 2020 corrispondeva al 60% del costo sostenuto dall’acquirente per comprare il veicolo con un rimborso massimo di 500 euro. Il bonus poteva essere richiesto sulla piattaforma buonomobilita.it, ora non più accessibile. Ad applicare lo sconto sono i venditori , tramite un buono spesa che i cittadini richiedenti hanno ottenuto tramite l’app dedicata.