Europei 2021, quanto guadagnano i calciatori dell’Italia?

Quanto guadagnano i calciatori dell’Italia per la loro partecipazione agli Europei? Ecco le cifre e i costi della competizione.

Hanno preso ufficialmente il via gli Europei 2021. La Nazionale di calcio italiana è scesa in campo ad un evento che si attende da tempo. Lo scorso anno, il lockdown, le restrizioni e la pandemia hanno di fatto reso impossibile la realizzazione dell’evento. Quest’anno, però, si riparte. La Nazionale di calcio italiana è stata da subito tra le favorite almeno ad arrivare tra le prime quattro, sotto la guida di Roberto Mancini che ha portato la squadra ad ottimi risultati in fase di qualificazioni. Ma quanto guadagnano i nostri azzurri?

Leggi anche: Bonus collaboratori sportivi, confermata la proroga: le novità

I 26 Azzurri di Euro 2020 hanno ingaggi importanti. Secondo Sport Virgilio, il giocatore italiano che percepisce uno stipendio più alto è Marco Verratti, centrocampista abruzzese che ha rinnovato da poco il contratto con il Paris Saint Germain, per 9 milioni di euro a stagione. Sempre con la Francia c’è Florenzi, che percepisce 3 milioni di euro. C’è poi Jorginho che nel Chelsea prende 6 milioni all’anno. Emerson Palmieri, terzino sinistro italo-brasiliano, in panchina nel Chelsea prende 4,5 milioni all’anno.

Leggi anche: Assegno unico figli da luglio: come funziona e chi ne ha diritto

Tra i giocatori nostrani il più pagato sembra essere Leonardo Bonucci , Juventino, con 6,5 milioni di euro all’anno. Gigio Donnarumma, che sta per terminare il suo contratto con il Milan con 6 milioni a stagione, sta per firmare un nuovo contratto dalle cifre più alte. C’è poi lo juventino Federico Chiesa, con 5 milioni di euro; e Insigne con 4,5 milioni di euro.

I guadagni della nazionale

Quanto guadagna una nazionale di calcio partecipando ad una competizione del genere? Le cifre sono da capogiro ma vengono suddivise tra le varie federazioni in base al percorso calcistico della propria nazionale. Il montepremi complessivo è di 331 milioni di euro, meno dello scorso anno. Solo per partecipare, ogni nazionale guadagnerà ben 9,25 milioni di euro a cui si aggiungono: 1 milione per ogni vittoria nella fase a gironi; 500mila euro per ogni pareggio; 1,5 milioni di euro per gli ottavi di finale; 2,5 ai quarti; 4 milioni di euro alle semifinali; 5 milioni per la presenza alla finale; 8 milioni per la squadra vincitrice.

Ogni federazione calcistica provvederà a stabilire con i propri calciatori dei premi legati al raggiungimento di eventuali precisi traguardi. Ogni calciatore, in caso di vittoria della competizione o in caso dei passaggio del turno eliminatorio o altro, potrà crescere il proprio valore e la propria esperienza. Così come il suo conto!