Dai matrimoni alle auto, 500 emendamenti nel Sostegni bis: le novità

Sono più di 500 gli emendamenti nel Sostegni bis e tante le novità: dai matrimoni agli incentivi auto, dall’Imu alle imprese. 

Sono più di 500 gli emendamenti presentati dai partiti al Sostegni bis, in vista dell’approvazione parlamentare del decreto. Infatti, sono stati depositati circa 500 emendamenti che coinvolgono cittadini e imprese. Diverse le proposte: dai tamponi gratis per ottenere il Green Pass ai due mesi di Rc auto gratuita. Nella pioggia di emendamenti compaiono anche il voucher palestre e varie proposte per i matrimoni. Inoltre, una proposta interessante chiede di rafforzare l’assistenza psicologica a scuola, con l’ex Ministra Lucia Azzolina che ha chiesto 80 milioni in più per aiutare gli studenti.

Leggi anche: Bonus acqua: cos’è, chi ne ha diritto e come richiederlo

C’è anche un emendamento per aiutare le fase più deboli della popolazione, con il “bonus psicologo”; oppure, si trova traccia di un emendamento per velocizzare lo smaltimento delle liste di attesa per le patologie diverse dal Coronvirus. Una proposta a firma della pentastellata Mammì chiede invece di introdurre una detrazione al 50% delle spese sostenute dalle coppie per la procreazione assistita. Aiuti a pioggia renderebbero certamente felici la collettività, ma bisogna tener d’occhio i bilanci per evitare di sforare con il “budget”.

Imprese

Tra le proposte condivise da più partiti moltissime riguardano gli aiuti alle imprese: si va dal rifinanziamento della Nuova Sabatini alla richiesta di estendere fino a fine anno, o almeno fino a settembre, il credito di imposta sugli affitti. Italia Viva chiede di non tassare i canoni non percepiti, mentre quasi tutti i gruppi parlamentari hanno chiesto più aiuti per alcune filiere gravemente colpite dalla crisi del Coronavirus. Ad esempio, molti hanno chiesto un aiuto per il settore tessile e delle fiere, fino all’introduzione di un nuovo codice delle crisi di imprese. Presentato anche, da tutti i gruppi, un emendamento fotocopia per intervenire sul caro delle materie prime. Il M5s ha proposto il Superbonus imprese, ovvero la possibilità di cedere il credito d’imposta 4.0. 

Gli altri emendamenti 

Emendamenti condivisi da più partiti anche sui matrimoni. La Lega ha chiesto lo sconto-matrimoni, appoggiata dagli altri partiti che hanno chiesto aiuti per il settore wedding, proponendo che sia l’Istat ad assegnare al comparto un apposito codice Ateco. Dalla Lega anche l’idea di una detrazione per gli acquisti di opere di giovani artisti italiani. Inoltre è stata proposta un’Iva al 4% per i biglietti per circhi e spettacoli viaggianti. Altri emendamenti propongono di non far pagare i costi della presenza dei Vigili del fuoco in strutture turistiche nel caso di organizzazione di spettacoli; un fondo ad hoc per le agenzie di animazione nei villaggi, per le discoteche, per il settore pirotecnico, apistico o per i birrifici artigianali; un contributo di solidarietà da devolvere alle attività chiuse per ridurre i contagi.