Bollette luce e gas, aumentano i prezzi: ecco perché

Rincaro record delle spese di luce e gas. Il governo ha stanziato dei fondi di emergenza per evitare una stangata maggiore che graverebbe sulle famiglie: ma la situazione potrebbe peggiorare.

RIncaro energia

I prezzi di energia elettrica e metano aumentano a dismisura nel terzo trimestre del 2021. A comunicarlo è Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) che con l’aggiornamento del listino prezzi luce e gas comunica un rincaro del 9,9% per l’energia elettrica e del 15,3% per il gas, che si traduce in un aumento del prezzo medio per famiglia delle bollette di 62,40 euro all’anno per la sola corrente elettrica.

Leggi anche: Cashback si blocca per sei mesi: ma quando arrivano i rimborsi?

L’aumento spropositato del costo dell’energia è da ricercare in una sfortunata combinazione di scelte e tempistiche. Con la ripartenza delle attività post pandemia, infatti, la richiesta di energia è aumentata e di conseguenza anche la richiesta di combustibile fossile: carbone, petrolio e metano. Contemporaneamente il passaggio alle politiche green e i disincentivi all’investimento sulle energie a combustibile, ha portato l’offerta a calare drasticamente con il conseguente aumento dei prezzi delle materie prime per l’energia e dell’energia stessa.

Leggi anche: Fondo perduto alternativo, al via le domande a partire da oggi

L’intervento del governo

Il governo Draghi è intervenuto per attutire almeno in parte il problema. Lo stanziamento dello Stato di 1,2 miliardi di euro derivanti dal ricavato delle aste del mercato europeo dei permessi di emissione di CO2, ha permesso ad Arera di ridimensionare la voce degli oneri generali, una delle voci più pesanti che compongono le tariffe luce e gas. Così facendo il rincaro si è “limitato” al 9,9″ sull’energia elettrica e al 15,3% sul gas, ma sarebbe potuto essere, secondo le stime, del 12% sull’elettricità e di oltre il 21% sul gas.

Secondo gli economisti intervenuti sul Sole 24 Ore il rincaro delle bollette è un effetto che non durerà molto. Secondo Alessandro Marangoni, nel medio periodo difficilmente i prezzi delle bollette scenderanno, ma guardando più avanti ci si aspetta che le fonti di energia alternative diventino sempre più disponibili e di conseguenza sempre meno costose.