Sconto sulle bollette e meno spese sui consumi: ecco come

Dal 1 luglio è entrato in vigore il bonus sociale automatico, un aiuto destinato alle famiglie numerose o ai cittadini in condizioni di disagio economico, sociale o fisico.

Bonus sociale luce, acqua e gas

Nonostante la restrizioni siano state allentante, gran parte della popolazione italiana sta ancora risentendo del contraccolpo economico della pandemia. Sempre più persone si trovano in difficolta economica, dal momento che la crisi è ancora fortemente presente nella vita delle persone e della famiglia. Da parte sua il governo procede con l’erogazione di bonus e sussidi, tra cui il bonus sociale. Si tratta di uno sconto automatico sui consumi domestici rivolto ai cittadini e che si concretizza in uno sconto su bollette di luce, gas e acqua a favore di cittadini in condizione di disagio economico, sociale o fisico.

Leggi anche: Lavoro, la grande riforma è in arrivo: cambierà tutto

Il bonus si rivolge agli intestatari di un contratto luce, gas e acqua e agli intestatari diretti o indiretti del servizio idrico che si trovino nelle seguenti condizioni: indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro oppure indicatore ISEE non superiore a 20.000 con 4 o più figli a carico (famiglia numerosa); misuratore gas di classe non superiore a G6 (solo per il bonus gas). Per l’elettricità, le soglie sono: ISEE non superiore a 8.265 euro o ISEE non superiore a 20.000 euro con più di 3 figli a carico.

Leggi anche: Gettoni telefonici, se li avete sono un bel patrimonio

Procedure per ottenere il bonus

Essendo il bonus automatico, le famiglie non hanno bisogno di inviare richieste o domande. Dal 1 luglio basta, il nucleo familiare o il cittadino può presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per attivare il bonus automatico, qualora chi fa richiesta rientri nelle condizioni richieste. Se le condizioni sono soddisfatte, l’INPS invia al SII (Sistema Informativo Integrato) i dati della famiglia o del cittadino per confrontare i suoi dati con quelli relativi alla fornitura di gas, luce e acqua e procedere quindi all’attivazione del bonus.

Le cifre 

Il bonus sociale farà risparmiare in media ai richiedenti tra i 125 e i 173 euro all’anno sulla bolletta della lucetra i 32 e i 264 euro all’anno per il gas, a seconda della categoria d’uso della fornitura di gas, della zona climatica di appartenenza e del numero di componenti della famiglia. Per quanto riguarda l’acqua, il bonus garantisce 18,25 metri cubi di fornitura gratuita per ogni componente della famiglia, che si traducono in circa 50 litri al giorno per persona.