Barche, come evitare una truffa sui siti di vendita online

Comprare o vendere una barca su internet può avere tanti vantaggi quanti sono i rischi. Ecco a cosa bisogna stare attenti per evitare truffe!

E’ ormai iniziata l’estate e a proposito di mare, sole, caldo e relax oggi vogliamo parlare del mercato delle barche. Comprare o vendere una barca  online fa risparmiare tempo e fatica, ma il pericolo di incappare in truffe indesiderate è molto alto, così come pure il pericolo di cadere attratti da inserzioni fraudolente. Il mercato della nautica è un pozzo di domande e offerte, ma anche aperto a truffe. Uno dei primi consigli che possiamo fornirti è quello di diffidare dalle occasioni. Se noti un prezzo troppo basso rispetto alla media, non esserne così entusiasta. Si potrebbe trattare di un tentativo di fronde. Fai quindi una ricerca per capire quali sono i prezzi medi delle barche e poi valuta il tuo budget.

Leggi anche: 320 euro in regalo grazie al bonus bancomat: ecco come

Così facendo, controllando gli annunci simili dello stesso modello, potrai orientarti con maggiore occhio vigile nel panorama delle offerte. Inoltre, attento ad annunci troppo appariscenti o prezzi troppo alti che vengono richiesti. Prima di pagare o di fare qualsiasi transazione, assicurati di visitare la barca, sia per accertarti della sua esistenza sia per controllarne le condizioni. Puoi anche affidarti alla valutazione di un esperto per avere una valutazione completa e professionale della barca.

Leggi anche: Stralcio cartelle esattoriali, come verificare la propria posizione online

Diffida, inoltre, da sistemi di pagamento come Western Union, MoneyGram, o servizi simili che non permettono di rintracciare il destinatario del pagamento. Inoltre, evita di fornire informazioni sensibili relative ai tuoi dati bancari in quanto l’offerta di una barca potrebbe essere solo un escamotage per ottenere dati circa la tua banca e le tue carte di credito. Controlla sempre i dati della persona interessata (telefono fisso, indirizzo e numero di partita IVA) e la documentazione della barca e diffida dei venditori che dicono di non possono parlare al telefono.