Edilizia libera, come puoi fare degli interventi sul tuo immobile senza commettere abuso

Barbecue in muratura: ecco cosa prevedono le nuove direttive ministeriali sulla richiesta di autorizzazione al comune di appartenenza.

Barbecue in muratura (foto Adobestock)
Barbecue in muratura (foto Adobestock)

Si tratta di una vera e propria passione per milioni di italiani. Grigliare carne, verdura e pesce all’aperto è un momento di grande convivialità insieme ad amici e parenti. Del resto il clima dello Stivale consente di rimanere fuori per diversi mesi l’anno, godersi l’aria aperta e quel sapore unico che solo il barbecue, sia a legna che a carbonella, può regalare al cibo.

La maggior parte utilizza strumenti rimovibili, a carrello, comodi e che non richiedono particolare preparazione, ma chi ha spazio, sia su un eventuale terrazzo che in un giardino, potrebbe valutare la costruzione di in barbecue in muratura. Questo rimarrebbe definitivamente, pronto ad essere utilizzato in ogni occasione utile, ma è bene conoscere cosa prevede la normativa nazionale sull’edilizia, prima di prendere una decisione simile.

Edilizia libera, cosa prevede la normativa per la costruzione di un barbecue in muratura

Barbecue in muratura (foto Adobestock)
Barbecue in muratura (foto Adobestock)

LEGGI ANCHE: Pagare i debiti ad alto interesse, la prima regola da seguire per non trovarsi nei guai

In generale si parla di «edilizia libera» tutte le volte in cui, per realizzare un’opera, non c’è bisogno del permesso di costruire che rilascia il Comune. Ciò ricorre quando la costruzione è precaria, ossia non ancorata stabilmente al suolo (si pensi a una tenda per il campeggio o a un gazebo necessario a un ricevimento e subito dopo rimosso) o quando le sue dimensioni sono così ridotte da non potersi considerare un’area coperta, calpestabile e vivibile autonomamente (si pensi al caso di una piccola tettoia, sporgente quel tanto che basta per riparare la testa dalla pioggia quando si estraggono le chiavi di casa e si apre la mandata della porta).

LEGGI ANCHE: Al Bano dice che con la sua pensione di 1.470 euro fa fatica ad arrivare a fine mese. Ma sta bluffando

Per gli arredi da giardino e quindi per i barbecue, c’è stata una recente riforma inserita nel decreto delle Infrastrutture-Semplificazione contenente un glossario dell’edilizia libera con tutte le opere che possono essere realizzate senza il permesso per costruire. Al suo interno è compreso anche il barbecue in muratura. Attenzione però: il fatto che si tratti di edilizia libera non implica il venir meno del rispetto della normativa civilistica, normativa che impone di non arrecare disturbo ai vicini con le immissioni di fumo. Quindi, al momento dell’installazione del barbecue, bisognerà adottare tutte le misure necessarie per evitare che il vento possa portare cenere e odori fin dentro la casa altrui.