Arriva un aiuto fondamentale alle famiglie da parte dell’Inps: fino a 800 di bonus al mese

Due nuovi contributi fanno il loro ingresso in scena e tutti dedicati a famiglie con minori a carico, uno più generoso dell’altro perché si parla di cifre che variano dai 500 agli 800 euro. pensioni troppo costose

La conversione in legge del decreto Sostegni bis ha confermato anche tutti i bonus compresi nel provvedimento. Tra questi ci sono diversi aiuti ai cittadini in forma di sostegno, per aiutare chi ha sofferto pesantemente, dal punto di vista economico, la pandemia.

Tra le novità c’è il bonus per i genitori single, un incentivo ad hoc per le famiglie monoparentali e con figli disabili, che prevede un assegno di 500 euro al mese per un triennio. Ma c’è un secondo fondo davvero interessante e riguarda i genitori separati, padri o madri single che non riescono pagare l’assegno di mantenimento ai figli e questo importo può arrivare fino a 800 euro.

Accanto a questi due bonus ci sono quelli Inps dedicati alla famiglia in scadenza entro i prossimi tre mesi, come il bonus mamme e il bonus bebè, oltre a quelli dedicati per l’asilo nido e per le baby sitter. Questi ultimi due non prevedono l’ISEE e offrono un supporto per le famiglie con minori a carico.

Dal bonus single a quello genitori: ecco gli aiuti per le famiglie monoparentali in difficoltàbonus asilo nido

LEGGI ANCHE: Furto di un orologio di Richard Mille da 120mila euro nell’area di servizio Agip, ecco la tecnica che hanno usato

Il bonus mamme single è stato trasformato in bonus genitori single prevede tra i requisiti un minore a carico con almeno il 60% di disabilità certificato dalla ASL di appartenenza. In questo caso c’è da risolvere un problema normativo, perché le azienda sanitarie locali non assegnano un punteggio di disabilità ai minori di 15 anni. Comunque l’importo riconosciuto è di 500 euro al mese.

LEGGI ANCHE: Cartelle esattoriali, tutte le scadenze che non puoi permetterti di dimenticare

Ancora più alto è il fondo per i genitori separati, che somma 10 milioni di euro ed offre aiuto a tutti quelli che non riescono a pagare l’assegno di mantenimento per le difficoltà economiche. L’importo massimo mensile non potrà superare gli 800 euro mensili. Certo è che questo contributo servirà a pagare le spese per l’assegno di mantenimento e che per averne diritto sarà necessario dimostrare che la situazione economica ha avuto un peggioramento, per effetto della crisi economica scanetanta dall’epidemia di Covid-19. In ogni caso a gestire tutti gli incentivi, come sempre nel caso dei bonus famiglia, sarà l’INPS, quindi per le domande di richiesta dobbiamo immaginare la classica procedura telematica a accedendo al portale dell’istituto.