Quanto guadagnano gli impiegati dell’Ufficio Postale dove prelevi la tua pensione ogni mese

Poco più di 1.200 euro al mese: quanto guadagnano in media nel 2021 gli impiegati delle poste. Come cambia lo stipendio per Livelli.

La media degli stipendi alle poste parte da circa 18mila euro annui per il ruolo di impiegato e oltre 30mila per quella di direttore. Lo stipendio medio mensile quindi, almeno alla base, si aggira sui 1240 euro.

Eppure lavorare all’ufficio postale è il sogno di molti, ma si può accedere solo tramite concorso pubblico, ma non per tutti i ruoli. Come detto per il 2021 lo stipendio annuo si aggira attorno ai 18mila euro per il ruolo di impiegato fino ai 30mila per quello di direttore. Per conoscere l’esatto guadagno l’importo dello stipendio giornaliero va calcolato dividendo l’importo della retribuzione mensile per il divisore 26, mentre lo stipendio orario si può rinvenire dividendo, sempre l’importo mensile, per il divisore convenzionale 156.

Quanto si guadagna lavorando alle Poste? Ecco gli importi

Poste (Foto Adobestock)
Poste (Foto Adobestock)

LEGGI ANCHE: Puoi cestinare il tuo curriculum. Ecco cosa devi fare oggi per trovare lavoro

Ovviamente gli stipendi variano in base a ruoli, mansioni, inquadramento e sono indicati secondo questa tabella: 2.742,89 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR, indennità di funzione) per il Livello A1, Quadri dirigenti; 2.368,90 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR, indennità di funzione) per il Livello A2, Quadri con mansioni di responsabilità; 1.888,20 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello B, impiegati con conoscenze specialistiche e tecniche; 1.775,75 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello C, impiegati tecnici-amministrativi-commerciali; 1.715,07 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello D, impiegati con responsabilità personali e di gruppo; 1.573,16 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello E, per impiegati con conoscenze di carattere tecnico pratico, addetti nei diversi Centri di Produzione, Uffici di Recapito e Postali e nelle Strutture di Staff; 1.451,61 euro al mese (comprensivo di minimo tabellare, indennità di contingenza, EDR) per il Livello F, per lavoratori con mansioni semplici e impiegati in attività tecnico-manuali o che svolgono servizi di vigilanza, portineria, protocollo, ecc.

LEGGI ANCHE: Impossibilità a svolgere attività lavorativa: arriva l’assegno di 263,27 al mese. E potrai sommarlo agli altri aiuti

Naturalmente questi importi sono lordi, quindi il netto della busta paga che entra in tasca ai lavoratori delle poste sono molto più bassi. Inoltre vanno considerate imposte (Irpef e addizionali locali), versamenti contributivi, eventuali trattenute sindacali, quota Tfr, eventuali assegni familiari e applicare eventuali detrazioni per familiari a carico e da lavoro dipendente.