Se hai un’arma in casa per difenderti dai ladri potresti essere arrestato, dice la legge italiana

Avere delle armi in casa senza necessarie autorizzazioni può essere molto pericoloso e costituire reato per la legge italiana. 

La legge italiana è chiara sulla detenzione delle armi. In Italia non è possibile recarsi in un’armeria ed acquistare una delle armi in vendita in quanto è necessaria l’autorizzazione della questura territorialmente competente e, soltanto dopo, è possibile procedere con l’acquisto e successivamente recarsi presso la Polizia o i Carabinieri per farne denuncia. Attento, però, perché violare la normativa corrisponde a reato e, pertanto, è necessario seguire alla lettera tutti i passaggi. Le armi che è possibile avere sono quelle “proprie”, nella cui categoria rientrano quelle da fuoco e quelli bianche, come i coltelli e le spade. Ci sono poi le armi improprie, come cacciavite, martello o trapano che, pure non essendo state pensate per nuocere, potrebbero farlo.

Leggi anche: Controlli sullo stato patrimoniale, come agiranno INPS e Agenzia delle Entrate

I documenti necessari per potere avere un’arma sono quelli che attestano la licenza di porto d’armi e il nulla osta all’acquisto e alla detenzione di armi. La prima viene rilasciata dietro richiesta di colui che intende comprare un’arma e consente sia l’acquisto e la detenzione dell’arma ma anche il trasporto. Il porto d’armi per difesa personale permette il porto d’armi fuori dalla propria abitazione; quello per uso sportivo consente di utilizzare la propria arma solamente per esercitare tiro a volo o tiro a segno in un centro di esercitazione; quello per uso venatorio autorizza al porto di soli fucili da caccia, che possono essere utilizzati solamente nei periodi della stagione venatoria e nelle zone autorizzate.

Leggi anche: Bonus affitti, come compilare correttamente la domanda in tempo utile

Il nulla osta all’acquisto di armi è invece la concessione che viene rilasciata dalla questura affinché una persona maggiorenne possa acquistare e detenere un’arma presso la propria abitazione. Il nulla osta permette solamente l’acquisto dell’arma, senza alcuna possibilità di poterla portare fuori di casa ed è rilasciato solo alle persone maggiorenni che sono prive di un porto d’armi in corso di validità. L’omessa custodia delle armi è considerata un reato dalla legge. L’arma deve essere tenuta nascosta e lontana da luoghi in cui potrebbe essere facilmente impugnata da un minore o da una persona non istruita ad utilizzarla, anche da un ladro. La legge prevede che l’arma venga custodita in modo che nessuno se ne possa appropriare o ne possa fare uso. Chiunque metta un’arma a disposizione di queste categorie di persone, rischia l’arresto fino ad un anno e una sanzione che può arrivare fino a 1.032 euro.