Reddito di Cittadinanza sospeso, cosa puoi fare per riottenerlo

Il reddito di cittadinanza è studiato per interrompersi ogni 18 mensilità. A dicembre molti dei percettori potrebbero vederlo sospeso per questo motivo, ma c’è il modo per riattivarlo senza problemi.

La sospensione del reddito di cittadinanza a dicembre sarà effettuata per la scadenza del termine di 18 mesi dalla prima mensilità, così come detto dal testo unico della misura, che mette in chiaro coe 18 mesi sia il limite massimo di percezione del reddito prima del rinnovo. Allo scadere delle 18 mensilità percepite da un beneficiario, il reddito di cittadinanza viene interrotto per almeno un mese, ma può essere ripreso dalla mensilità successiva con una semplice procedura di rinnovo. Attenzione, però, se la procedura di rinnovo non viene fatto entro il mese successivo a quello di sospensione si rischia di perdere per sempre il diritto al reddito di cittadinanza.

Leggi anche: Contributi a fondo perduto, attenti alla data trappola: è il 21 dicembre, non il 31

A dover fare i conti con la seconda sospensione del reddito di cittadinanza sono quei beneficiari che hanno cominciato a ricevere il reddito a partire da aprile 2019 senza alcuna interruzione se non per la prima interruzione di 18 mesi dopo, a settembre 2020. Per queste persone l’ultima mensilità prima di una nuova pausa per la fine di 18 mesi sarà ad aprile 2022, esattamente 3 anni dopo la prima percezione. Oltre a questi, molti altri periodi di 18 mesi per altri beenficiari del reddito di cittadinanza scadranno nel 2022. In questo caso la procedura prevede uno stop del beneficio per una mensilità, che non potrà essere riavviata a meno che il beneficiario non esegua la procedura di rinnovo. Non esiste alcun limite di volte entro cui si può rinnovare il reddito di cittadinanza, ma la procedura deve essere eseguite non più tardi del mese successivo al blocco dopo la 18esima mensilità dall’inizio della percezione o dall’ultimo rinnovo.

Leggi anche: Tutte le Agevolazioni e i Bonus se guadagni poco, ecco la lista

Ovviamente, per poter rinnovare i reddito di cittadinanza dopo i primi 18 mesi è necessario essere ancora entro i parametri di percazione. Inoltre nel 2022 le nuove regole prevedono altri modi per cui il reddito di cittadinanza può essere interrotto e anche se si è cominciato a ricevere il beneficio prima del 2022, il rinnovo prevede di dover sottostare alle nuove regole. Sarà quindi necessario avere sotto controllo le offerte di lavoro inviate tramite il reddito di cittadinanza e non rifiutarne più di due o si rischia di perdere del tutto il sussidio.