Non vuoi essere notato dal Fisco? Fai attenzione a cosa acquisti

Nel 2022 la lotta all’evasione fiscale sarà ancora più serrata che in passato. Se non volete entrare nel mirino dei controlli dell’Agenzia delle Entrate farete meglio a controllare alcuni comportamenti.

Fisco: controlli sulle dichiarazioni dei redditi nell’area accertamento dell’agenzia delle entrate (FRANCESCO MOLLO/Fotogramma, cosenza – 2015-05-27) p.s. la foto e’ utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e’ stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

La continua lotta all’evasione fiscale da parte dello Stato italiano passa obbligatoriamente attraverso i controlli dell’Agenzia delle Entrate. Questi controlli sono fondamentali per garantire il rispetto della legge in materia fiscale, una piaga che da tempo immemore affligge il nostro paese. Tuttavia i poteri del Fisco non sono illimitati, e benché il Governo, proprio nel 2022 abbia intensificato i controlli dell’Agenzia per permettere una maggiore efficacia delle azioni, lo spettro della caduta in prescrizione è sempre dietro l’angolo. Andando nel dettaglio, nel 2022 il Governo ha concesso all’Agenzia delle Entrate la possibilità di scavare a fondo nei dati personali dei contribuenti senza l’autorizzazione del garante della privacy, i cui poteri sono ora molto limitati.

Leggi anche: Superbonus 2022, buone notizie: tolto anche il limite sulla prima casa

Questo potere extra concesso agli agenti del Fisco è finalizzato allo scoprire in maniera più rapida e senza inutili complicazioni burocratiche gli evasori fiscali e intervenire in tempo sui loro traffici. Va da se che questo nuovo potere va in aperto contrasto con la tutela della priacy dei cittadini, che possono essere letteralmente spiati dal Fisco con pochissime tutele a loro favore. Non è possibile evitare in toto i controlli dell’Agenzia delle Entrate, ma sapere come funzionano questi controlli è un ottimo modo per evitare di fare alcune azioni che potrebbero attirare l’attenzione del Fisco. Soprattutto considerando che certi controlli sono più frequenti di altri.

Leggi anche: Mobili ed elettrodomestici, pochissimi giorni per usufruire di un bonus più alto

Andando nel dettaglio, oltre ai controlli periodici sulla dichiarazione dei redditi, il Fisco interviene anche con altri tipi di controlli mirati a controllare che non avvengano illeciti nel corso di alcune operazioni a rischio. In particolare, le operazioni che il Fisco controlla sono principalmente gli acquisti di beni e servizi, comparando l’entità di tali acquisti con il reddito dichiarato di chi ha effettuato tale acquisto. In caso di discrepanze forti tra i due dati, l’Agenzia delle Entrate potrebbe decidere di procedere con dei controlli più approfonditi. Un altro ambito in cui il Fisco interviene spesso con i suoi controlli è quello degli investimenti delle o sulle imprese. Investimenti di entità massiccia possono nascondere degli illeciti o delle speculazioni per cui il Fisco fa molta attenzione.