Bonus e agevolazioni, su quanti soldi a fondo perduto può contare chi ha 60 anni nel 2022

Chi ha raggiunto 60 anni, nel 2022, può avere diritto a sconti e agevolazioni. Ecco quali sono 

Sono diverse le agevolazioni aggiornate disponibili nel 2022 per chi ha più di 60 anni. Chi ha raggiunto una certa età ha diritto all’esenzione dal pagamento del ticket sanitario ha condizione di rientrare entro determinate soglie reddituali. Per potere avere diritto all’esenzione del ticket bisogna avere un nucleo familiare con un reddito annuo complessivo inferiore a 8.263,31 euro; in alternativa, un nucleo familiare con un reddito annuo complessivo fino a 11.362,05 euro, con un coniuge a carico ed ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Leggi anche: Assegno d’invalidità cambiano le regole: arriva la disability card

Altre agevolazioni riguardano sconti sull’acquisto di biglietti per treni e aerei. Trenitalia offre, infatti, a tutti coloro che hanno superato i 60 anni la possibilità di richiedere la Carta Freccia Argento e Carta Argento, con un costo di 30 euro. Le carte permettono di ottenere sconti del 10% per i viaggi in cuccetta e del 15% sulla tariffa base per posti previsti in Prima e Seconda classe su tutti i treni nazionali e sui livelli di servizio Business, Premium e Standard. Anche le compagnie aeree offrono sconti e promozioni per gli over 60.

Leggi anche: Dalla lira all’euro tutte le cose che non possiamo più acquistare come prima

Altre agevolazioni previste nel 2022 sono sconti per biglietti e abbonamenti per mezzi pubblici di trasporto che, soprattutto nelle grandi città, sono a condizioni agevolate per gli over 60. Sconti anche per l’accesso a cinema, teatri, musei e mostre, con biglietti ridotti rispetto al normale costo. Abolita, invece, la gratuità di ingresso ai musei. Si tratta di costi variabili e offerte che dipendono dalla città.

Over 60 più digitali

A proposito di Over 60, gli ultrasessantenni italiani sono più digitali dopo la pandemia. A dirlo l’indagine internazionale Readly-YouGov, riportata dall’Ansa, secondo cui il 60% degli over 60 italiani ammette di utilizzare più agevolmente i dispositivi e le app rispetto all’inizio della pandemia. Gli ultrasessantenni si sono dedicati maggiormente nell’ultimo anno e mezzo a videochiamate (34%), allo shopping online (28%), alla visione di film in streaming (21%) e alla lettura di libri, riviste e quotidiani in digitale (19%). Inoltre, il 63% degli intervistati ritiene che il proprio stile di vita continuerà a essere sempre più digitale anche dopo il Covid.