Famiglie e figli piccoli, arriva il bonus da 3000 euro

Con l’assegno unico spariranno diversi sussidi erogati a sostegno della genitorialità. Ma un bonus rimane: ecco quale

L’assegno unico, in vigore da gennaio 2022, sostituisce alcune forme di sostegno erogate a favore della famiglia. Spariranno il bonus mamma domani, il bonus bebè e altri sussidi, ma rimane in vigore invece il bonus asilo nido, istituito dall’articolo 1, comma 355, legge 11 dicembre 2016, n. 232, che dispone per i figli nati dal 1° gennaio 2016 un contributo di massimo 1.000 euro, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. Con la legge 27 dicembre 2019 n. 160, l’importo del buono è stato alzano fino a un massimo di 3.000 euro sulla base dell’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione. La domanda può essere presentata dal genitore di un minore nato o adottato in possesso dei requisiti richiesti.

Leggi anche: PostePay, ora si può ricaricare la carta istantaneamente, dal conto corrente

Il bonus richiesto viene erogato secondo l’ordine di presentazione della domanda online. L’INPS provvede alla corresponsione del bonus nelle modalità di pagamento indicate dal richiedente nella domanda (bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN , conto corrente estero Area SEPA). La domanda va inoltrata telematicamente sul sito Inps.

Leggi anche: Prepensionamento nel 2022, quali chance ti restano

Soglie e parametri

Per l’Isee minorenni fino a 25.000 euro, il budget annuo è di 3.000 euro con l’importo massimo mensile erogabile di 272,72 euro per 11 mensilità. Come specifica l’Inps nella sezione dedicata al bonus, nel caso di pagamento di dieci mensilità erogate al massimo dell’importo mensile concedibile (272,72 euro), l’undicesima mensilità sarà erogata per un importo massimo di 272,70 euro, per non superare il tetto annuo di 3.000 euro per minore. Se l’Isee arriva fino a 40.000 euro, il budget annuo è di 2.500 euro, con importo massimo mensile erogabile 227,27 per 11 mensilità. Anche in questo caso, nel caso di pagamento di dieci mensilità erogate al massimo dell’importo mensile concedibile, l’undicesima mensilità sarà erogata per un importo massimo di 227,20 euro, per non superare il tetto annuo di 2.500 euro per minore. Il budget annuo è di 1.500 euro nel caso di Isee superiore ai 40.000 euro, con importo massimo mensile erogabile 136,37 per 11 mensilità. Nel caso di pagamento di dieci mensilità erogate al massimo dell’importo mensile concedibile (136,37 euro), l’undicesima mensilità sarà erogata per un importo massimo di 136,30 euro