Cucine a corrente elettrica ecco come tagliare il 40% dei costi

Continua il rincaro di energia e corrente elettrica. Ecco un modo che permette di tagliare il 40% dei costi in cucina

La crisi dell’energia sarà certamente il tema principale della prossima campagna elettorale. Si tratta, infatti, di una delle più gravi crisi che il nostro Paese vivrà negli ultimi anni. C’è, infatti, chi l’ha paragonata all’emergenza pandemica, non tanto per la questione sanitaria, ma soprattutto per via della situazione economica che potrebbe scaturirne.

(Ansa)

Nelle ultime settimane, infatti, si sono moltiplicate le segnalazioni di famiglie e imprese che stanno letteralmente soffrendo l’aumento dei costi. I rincari di energia e corrente elettrica, infatti, hanno portato a bollette stratosferiche. Tuttavia, c’è chi propone un modo che permette di tagliare il 40% dei costi in cucina. Ecco come fare.

Ecco come tagliare il 40% dei costi in cucina

I primi a soffrire di questo incredibile incremento dei costi dell’energia (trainato soprattutto dalla questione del gas) sono i tanti imprenditori che, per mantenere viva e operativa la propria attività, devono fare largo uso dell’energia. L’aumento del costo del gas, la guerra in Ucraina e le continue speculazioni dei mercati hanno aggravato enormemente la situazione.

Se a far notizia negli ultimi giorni è stata la protesta dello chef Vissani, il quale ha pubblicato le foto dell’ultima bolletta ricevuta nel suo ristorante, a far parlare di sé oggi è un altro ristorante. Si tratta del ristorante della famiglia Scarello, l’attività con doppia stella Michelin “Agli amici”.

Per far fronte al recente rincaro del prezzo del gas, i titolari hanno proposto un metodo che permette di tagliare del 40% i costi in cucina. Nel 2018, infatti, gli imprenditori hanno deciso di investire rivoluzionando il modo di pensare alla cucina, ovvero dicendo addio al gas in favore dell’elettrico.

(Ansa/ Archivio)

“Gli investimento che abbiamo messo in campo nel 2018 – dice Michela, sorella dello chef Emanuele – ora ci garantisce un risparmio del 38% sul fronte energetico”. I titolari hanno infatti deciso di utilizzare delle moderne cucine a induzione, che non richiedono l’utilizzo di gas, attuando un investimento che, alla lunga, sembra aver ripagato in pieno.

Inoltre, il ristorante ha deciso ben 12 anni fa di sostituire l’impianto di illuminazione della sala con dispositivi a Led, in modo da risparmiare ulteriormente. Tuttavia, sono attese stangate, nonostante tutto. Perché la crisi energetica toccherà anche chi ha solo l’elettrico.