Come risparmiare sul giardinaggio in semplici mosse

Fare giardinaggio costa troppo? Ecco qualche dritta per mantenere sempre curato il tuo giardino, risparmiando sui costi! 

Il giardinaggio è una vera propria passione! Un’attività che fa bene al corpo e alla mente. Prendersi cura di uno spazio verde, o anche solo di un balcone, può aiutarci a trascorrere nel verde il nostro tempo libero, ma anche a concederci qualche ora di relax. Inoltre, curare qualcosa – anche le piante – può aiutare a sentirci meglio con noi stessi. Del resto, la primavera è la stagione più adatta per dedicarsi al giardinaggio, attività rilassante e piacevole. Tuttavia, l’attività di giardinaggio comporta impegno, costanza, ed anche dei costi. Per avere un giardino sempre in ordine, con tante piante e bei fiori rigogliosi, è possibile seguire qualche consiglio… anche per ottimizzare le spese.

Leggi anche: Cashback, in arrivo provvedimenti per i furbetti del rimborso

Per prima cosa, optare per le piante perenni, resistenti, che richiedono poca acqua e costano poco dal fioraio. Ottime le piante grasse, che necessitano di poca acqua e che possono moltiplicarsi, prendendo alcune foglie apicali o il germoglio più rigoglioso e piantarle nel terreno senza bagnarlo, così da far nascere altre piantine. Richiedono poca manutenzione e crescono in terreni aridi. Ottimi anche i fiori di campo, le erbe selvatiche. l’oleandro, l’aloe ( quest’ultima anche in sostituzione della crema viso o corpo).

Leggi anche: Mutuo prima casa, senza anticipo e con garanzia dello Stato per gli under 35

Un altro consiglio è quello di scambiare i semi, così da condividere la passione, consigli e anche per sperimentare diverse colture. Inoltre, è importante selezionare e posizionare bene gli irrigatori e preferire l’irrigazione goccia a goccia. Conviene inoltre annaffiare il giardino durante le prime ore del giorno, in modo da proteggere le piante da eventuali sbalzi termici, dalla crescita di funghi e dalla comparsa di parassiti.

Gli esperti di giardinaggio consigliano inoltre di mantenere l’umidità con la pacciamatura, un mix di paglia, foglie secche, materiali biodegradabili intorno ad alberi e piante. L’operazione è a costo zero ma permette di preservare lo stato di salute delle piante. Inoltre, conviene usare fertilizzanti naturali, come fondi di caffè, foglie secche, bucce di banana e altri scarti di frutta e verdura; ma anche decotti e aceto contro parassiti ed erbacce. Può essere anche utile usare panni e teli per proteggere le piante e preferire lampade a energia solare, che non inquinano e non richiedono alcuna installazione.

Latest articles

Related articles