Bonus 600 euro artigiani e commercianti in Dichiarazione dei redditi: come fare

Il Bonus da 600 euro per artigiani e commercianti è stato istituito lo scorso anno dal Decreto Cura Italia. Ecco come inserirlo in Dichiarazione dei redditi. 

Il bonus artigiani e commercianti è un’indennità di 600 euro riconosciuta per il 2020 dal Decreto che con l’articolo 28 del D.L 18/2020 ha riconosciuto un bonus di 600 euro in favore degli iscritti INPS alle gestione speciali dell’AGO, la gestione dell’Assicurazione Generale Obbligatoria. Le categorie coinvolte sono quelle degli artigiani e dei commercianti. L’indennità si rivolge ai lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali Ago, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, ad esclusione della Gestione separata è riconosciuta un’indennità per il mese di marzo 2020, pari a 600 euro. L’indennità non concorre alla formazione del reddito e, con il decreto Rilancio, la misura è stata estesa anche al mese di aprile 2020.

Leggi anche: Bonus e agevolazioni dello Stato, la guida per le dichiarazioni e i bilanci

La compilazione del prospetti degli aiuti di Stato è stata oggetto di interrogazione parlamentare in risposta alla quale il Ministero competente ha chiarito che il bonus INPS di 600 euro riconosciuto lo scorso anno ad artigiani e commercianti deve essere indicato in dichiarazione dei redditi sia nei quadri reddituali sia nel prospetto degli Aiuti di Stato del quadro RS. L’omessa indicazione degli aiuti si Stato, compresi quelli Covid-19, comporta l’illegittimità degli aiuti stessi.

Leggi anche: Precompilata 2021, come ottenere il rimborso dell’Irpef: occhio alle scadenze 

Indennità e Dichiarazione dei Redditi

Le indennità Covid-19 devono essere indicate quindi sia nei vari prospetti reddituali sia nel prospetto degli Aiuti di Stato del quadro RS. Il bonus deve essere annoverato tra “i contributi e le indennità di qualsiasi natura che non concorrono alla formazione del reddito, erogati in via eccezionale a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e diversi da quelli esistenti prima della medesima emergenza, da chiunque erogati e indipendentemente dalle modalità di fruizione e contabilizzazione”.

Le indennità sono indicate:

  • con il codice 84 al rigo RF55 (contabilità ordinaria);
  • codice 48 al rigo RG22 (contabilità semplificata);
  • in colonna 2 del rigo LM 33 per i contribuenti in regime forfettario.

Va dunque compilato il prospetto “Aiuti di Stato” presente nel quadro RS, il prospetto Aiuti di Stato, rigo RS 401 del modello Redditi. Deve essere compilato dai soggetti che nel periodo d’imposta cui si riferisce la dichiarazione hanno beneficiato di aiuti fiscali automatici; di quelli subordinati all’emanazione di provvedimenti di concessione o di autorizzazione alla fruizione, comunque denominati. Nel rigo RS 401 deve essere indicato il codice 24, con il relativo importo, nell’apposita colonna.