Parcheggio a strisce blu, ecco le 4 migliori app per pagare il parcheggio

Uno dei più grandi fastidi di chi viaggia può essere eliminato grazie a delle app. Queste che vi andiamo a elencare sono le migliori app per pagare il parcheggio auto in modo semplice, veloce e, soprattutto, senza muoversi.

app per pagare il parcheggio

Spesso trovare parcheggio è già di per se un problema. Ulteriore tempo viene perso per cercare le colonnine del parchimetro per poter pagare e tornare ogni volta che si vuol prolungare la sosta. Usando una app per il pagamento del parcheggio si elimina alla radice questo problema. Queste app consentono di digitalizzare il processo di pagamento del parcheggio offrendo la possibilità di farlo dallo smartphone in modo comodo, veloce e a distanza.

Leggi anche: Consumi, come gestire le bollette tra proprietario e inquilino

Queste app funzionano con il sistema di pagamento dei parchimetri, ma in versione digitalizzata. Il pagamento avviene digitalmente tramite carta di credito o servizio PayPal. I vantaggi nell’utilizzo sono innumerevoli: niente camminate per il marciapiede alla ricerca di una colonnina, niente panico quando la macchina non da resto e non si hanno monete, nessun ritorno al mezzo quando il parcheggio scade e serve prolungarlo. Le app sono tutte molto intuitive nell’utilizzo, fatte per essere facilmente fruibili da tutti, per ciò non sarà difficile anche per i meno esperti in fatto di cellulare abituarsi all’utilizzo.

Leggi anche: Biglietti aerei, tutti i trucchi per risparmiare sull’acquisto

Le app più usate

Queste sono le app più utilizzate e meglio funzionanti per il servizio di pagamento parcheggi. Ognuna delle app elencate di seguito sono disponibili sia per IOS che per Android.

  • Easypark: Una delle app più usate per questo servizio. La app permette il pagamento dei minuti effettivi di parcheggio e interrompere o prolungare la durata della soste semplicemente inserendo il comando nella app senza recarsi all’auto parcheggiata. EasyPark è utilizzabile in molte città in Italia e in Europa, più di 1.000 località in 14 paesi. L’app fornisce anche un servizio di ricerca del parcheggio.
  • MyCicero: Consente il pagamento rapido del parcheggio e il prolungamento a distanza contando solo i minuti effettivi di sosta. Gli ausiliari possono verificare l’attivaizone dell’app dalla targa del mezzo, ma per evitare incidenti è meglio stampare ed esporre il talloncino MyCicero. L’app, attiva su Roma, Milano, Bologna e Torino, permentte anche di programmare viaggi tramite mezzi pubblici e acquistare biglietti online.
  • Telepass Pay: Sfruttando la piattaforma Telepass per il pagamento dei pedaggi, con Telepass Pay è possibile pagare anche i parcheggi, il bollo dell’auto e il bike sharing, tutto dalla stessa app. La macchina deve esporre il tagliandino Telepass Pay e potrà usufruire del servizio. Ogni pagamento verrà addebitato direttamente sul conto Telepass.
  •  Phonzie: App che permette il pagamento dei parcheggi a distanza e di prolungare quando si vuole la durata della sosta, oppure interromperla pagando solo i minuti effettivi. Phonzie è attiva a Bologna, Roma, Firenze e Torino e può essere usata anche per acquistarvi biglietti di autobus e tram.