Assicurazione auto: tutti i modi per risparmiare

Risparmiare sull’assicurazione auto non è impossibile, basta seguire alcune accortezze e avere la pazienza di valutare tutte le opzioni. 

risparmio assicurazione auto

Si tratta di un obiettivo di tanti di noi, diminuire il costo dell’assicurazione auto rappresenta un grande risparmio. Infatti è una spesa che influisce molto sulle finanze di una famiglia. L’importo medio è attorno ai 400 euro, ma il prezzo sale notevolmente se si vogliono aggiungere altre garanzie o servizi, spesso necessari. Alcune regioni d’Italia poi hanno prezzi più alti. Per fortuna ci sono alcune accortezze che possono aiutare a risparmiare sulla polizza dell’auto. 

Nel momento in cui si va da un assicuratore bisogno fornire alcune indicazioni per ottenere un preventivo adatto alle proprie esigenze. I fattori chiave nell’individuazione del prezzo  sono l’età del proprietario dell’auto, la zona di residenza, l’eventuale presenza di altri guidatori, gli anni trascorsi alla guida e il tasso di incidenti negli ultimi cinque anni. Queste variabili sono sempre presenti, e il loro risultato determina il prezzo annuo dell’assicurazione. 

Leggi anche: Vodafone, cambiano le tariffe: in arrivo aumenti per alcuni clienti

Una cosa importante da considerare per poter risparmiare è capire a chi è intestata l’auto. Il costo dell’assicurazione è quotato sul proprietario dell’auto, non tanto su chi stipula la polizza. Questo vuol dire che prima ancora di comprare una macchina e d’intestarla a qualcuno della famiglia, è importante farsi fare dei preventivi per valutare a chi conviene di più essere il proprietario, proprio per un discorso di assicurazione.  

Un altro modo per risparmiare sull’assicurazione è ottenere vari preventivi, per poter identificare il più conveniente. Di solito a circa un mese dalla scadenza del contratto, la propria assicurazione invierà il nuovo preventivo di rinnovo. Aver scelto questa determinata compagnia in passato, perché più conveniente, non significa che anche al rinnovo continuerà a esserlo. Questo è un mercato in cui i prezzi cambiano sempre, per cui è importante guardarsi intorno e capire se non sia il caso di migrare verso un’altra compagnia. 

Leggi anche: Bonus sicurezza, ecco come ottenere le detrazione per proteggere la casa

Riconoscere un buon preventivo per l’assicurazione auto

I primi dati da andare a vedere sono i massimali previsti, ovvero il prezzo massimo che viene coperto in caso d’incidente. Inoltre, bisogna verificare se è presente lo scoperto di franchigia. Si tratta di una parte di risarcimento prevista in caso di sinistro. Se c’è questa clausola, il preventivo non va bene. In ultimo vengono tutte quelle garanzie e servizi previsti, con i conseguenti costi, da valutare in base alle proprie necessità.