Sì ad acquisti essenziali, no a quelli di lusso: cosa comprare con il Reddito di cittadinanza

Ecco quale genere di acquisti è possibile fare con la carta del Reddito di cittadinanza e quelli che, invece, sono vietati.

Il Reddito di cittadinanza è una misura pensata per sostenere i cittadini in difficoltà economica, approvata in Consiglio dei Ministri del 17 gennaio 2019. Sostenuta e voluta fortemente dal Movimento 5 stelle, il sussidio universale per i più bisognosi è attivo anche per il 2021 ed è riconosciuto a due fasce di destinatari. Nella prima fascia rientrano le famiglie con soli componenti over 67 o disabili gravi, a cui spetta la pensione minima di cittadinanza, che costituisce un integrazione dei redditi. Nella seconda fascia rientrano tutti coloro che si trovano sotto la soglia di povertà. A questi ultimi si richiede la ricerca di un’occupazione e la frequenza di corsi di formazione o la partecipazione a progetti di lavoro erogati dal proprio comune.

Leggi anche: Vaccini, anche le fake news diventano un business ( grazie agli influencer!)

Per ottenere la Carta del Reddito di cittadinanza è necessario presentare domanda online sul sito dedicato. Per averne diritto è necessario essere cittadino italiano o europeo o lungo soggiornante e risiedere in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in via continuativa; avere un Isee aggiornato inferiore a 9.360 euro annui; avere un patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro; avere un patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro che può essere incrementato in funzione del numero dei componenti del nucleo familiare e delle eventuali disabilità presenti nello stesso; avere un reddito familiare inferiore a 6.000 euro annui moltiplicato per la scala di equivalenza. Nel caso di abitazione in affitto, la soglia di reddito aumenta a 9.360 euro.

Leggi anche: Nespresso x Chiara Ferragni, cos’è e a quali valori si ispira

Cosa è possibile fare

La misura, essendo pensata per aiutare le persone o le famiglie in difficoltà, è destinata agli acquisti essenziali. Pertanto, è possibile utilizzare i soldi per il pagamento dell’affitto o del mutuo e delle utenze domestiche; per l’acquisto di alcune tipologie di beni essenziali come alimenti; vestiti; farmaci; libri; mobili; per comprare cellulari e piccoli o grandi elettrodomestici; per prelievi di denaro contante fino ad un massimo di 100 euro al mese per i nuclei familiari composto da una sola persona; per pagare mutuo o affitto; pagare utenze domestiche.

Non è possibile:

  • pagare le rate condominiali;
  • fare acquisti online;
  • utilizzare la carta per giochi a vincita;
  • acquistare navi, imbarcazioni di diporto o usufruire di servizi come il noleggio;
  • acquistare armi; materiale pornografico e beni e servizi per adulti;
  • utilizzare la carta per servizi finanziari e creditizi; servizi di trasferimento di denaro; servizi assicurativi; servizi di streaming;
  • usufruire della carta per l’acquisto di superalcolici; articoli di gioielleria; articoli di pellicceria; articoli di gallerie d’arte; acquisti in club privati.