Sonia Bruganelli, gli affari sono andati male. E chi fa affari con lei ha avuto una brutta sorpresa

Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis, solitamente criticata per l’ostentazione del suo stile di vita, ha avuto i suoi momenti di forte difficoltà.

problemi finanziari per sonia bruganelli

Il Covid non ha risparmiato nessuno, neanche i super-ricchi. Sonia Bruganelli è conosciuta dai più per essere la seconda moglie del noto e stimato presentatore Paolo Bonolis, ma è anche una imprenditrice di successo. Tramite la sua società di casting, la SDL, fondata nel 2005, Sonia Bruganelli ha per anni seguito le trasmissioni del marito facendo i casting di molte delle sue trasmissioni più famose, prime tra tutte Avanti un Altro e Ciao Darwin!.

Leggi anche: Postepay scaduta, come recuperare i soldi che c’erano

La Bruganelli è anche molto attiva sui social, pubblicando quotidianamente istantanee della propria vita, sottolineandone lo sfarzo e il fatto che voglia sempre il massimo in ogni situazione. Per questo suo lato molto esibizionista del proprio stile di vita, Sonia Bruganelli è stata spesso attaccata sul web. Tuttavia, lei non si è mai tirata indietro e ha risposto sempre di petto alle critiche, continuando a mostrare i suoi oggetti di valore e i lussi che può permettersi. Tuttavia, neanche l’imprenditrice è uscita indenne dalla crisi innescata dalla pandemia di Covid-19, che ha dato un bello scossone alla sua società.

Leggi anche: 500 euro da spendere su Amazon, paga il Governo. Se aspetti troppo lo perdi

La SDL ha avuto non pochi problemi durante il 2020. La chiusura dei set cinematografici, lo stop delle riprese e il lockdown hanno frenato bruscamente il suo settore di lavoro, costringendo la società a chiudere per un lungo periodo di tempo. Sonia Bruganelli, che detiene il 51% delle azioni della società, si è trovata costretta a mandare a riserva l’intero utile del 2019, pari a 1,6 milioni di euro, per evitare danno ancora più ingenti alla società. Ovviamente, a perdere sono stati gli azionisti: Sonia Bruganelli in primis, ma anche la Arcobaleno Tre dell’agente Lucio Presta, che detiene il 30% della società, e Marco Bruganelli, fratello di Sonia e detentore del 19% delle azioni di SDL.