Farmacie, tutti i casi in cui possono darti le medicine anche se sei privo della ricetta medica obbligatoria

Solitamente prima di comprare delle medicine in farmacia occorre la prescrizione medica, ma la normativa 2021 cambia le regole in alcuni casi specifici.

medicinali senza prescrizione

Non ci sarà più bisogno di attendere l’appuntamento dal medico per farsi prescrivere le medicine, almeno, non per forza. La normativa 2021 prevede che le farmacie possano anticipare le medicine prima che venga fatta la prescrizione medica in alcuni casi specifici che comprendono la non interruzione di un trattamento. Nello specifico la farmacia può anticipare medicinali con obbligo di ricetta anche senza la prescrizione medica nei seguenti casi:

  • Quando la medicina serve a non interrompere il trattamento di una malattia cronica;
  • Quando la medicina serve a non interrompere uno specifico trattamento terapeutico;
  • Quando la medicina serve per proseguire una terapia iniziata in ospedale dopo la dimissione.

Da notare come queste situazioni siano eccezioni alla regola con carattere di urgenza. Anche in questo caso servirà una prescrizione medica per proseguire con i trattamenti per cui servono le medicine.

Leggi anche: Assicurazione sanitaria per le cure oncologiche, cosa si può fare davvero

medicinali senza prescrizione

La farmacia è infatti tenuta a prendere le dovute precauzioni quando rilascia un medicinale in anticipo prima di visionare la prescrizione medica. Il farmacista, quando anticipa dei medicinali prima ricevere la relativa prescrizione, deve a sua volta:

  • Scrivere su un apposito registro il rilascio del farmaco in condizioni di urgenza;
  • Rilasciare al cliente una sola confezione del medicinale richiesto;
  • Chiarire al cliente che si tratta di una procedura eccezionale e che il medico curante deve essere informato, per cui lo stesso farmacista rilascia al cliente una scheda da mostrare al medico in cui si riporta il materiale consegnato.

Leggi anche: Puoi dormire a casa di Beppe Grillo ma preparati a pagare una fortuna

Anche il farmacista deve dunque chiarire con suo cliente che la procedura di anticipo di medicinali senza ricetta medica è un fatto eccezionale e che prevede l’urgenza di avere una somministrazione del medicinale in tempi brevi. Il farmacista è tenuto poi a dare una sola confezione del medicinale e nessun’altra successivamente proprio per non permettere a nessun cliente di abusare di questa misura d’urgenza. In più nessun farmacista è autorizzato ad anticipare ad un cliente un medicinale senza prescrizione medica nel caso di medicinali con effetto stupefacente, di farmaci iniettabili con l’eccezione dell’insulina, di farmaci soggetti a prescrizione medica limitativa, cioè medicine vendibili solo sotto prescrizione di centri ospedalieri o centri specializzati.