Buoni spesa, la disponibilità per le famiglie è fino a 700 euro e puoi richiederlo anche se non sei residente

Ecco come ottenere 700 euro grazie ai Bonus spesa. La misura è destinata alle famiglie in condizione di disagio economico. 

La misura dei bonus spesa è stata rinnovata per il 2021. Prevista dalla Legge di Bilancio 2021, la misura permette di ottenere fino a 700 euro. In seguito all’emergenza epidemiologica innescata dal Coronavirus, il Governo Conte prima e il Governo Draghi poi hanno provveduto ad erogare misure a sostegno delle famiglie che versano in condizione di disagio economico. I fondi , messi a disposizione ai comuni, sono di 500 milioni di euro. La misura è stata approvata lo scorso 25 maggio e ha di fatto confermato l’erogazione del bonus spesa da 700 euro.

Leggi anche: Conto corrente della persona defunta, come non perdere quei soldi

Il bonus spesa ha un importo massimo di 700 euro e permette di acquistare beni di prima necessità, cibo, farmaci o di pagare le bollette. Possono farne richiesta le famiglie con una soglia ISEE che non deve superare gli 8 mila euro. A stabilire, però, chi ne ha diritto sulla base degli indicatori economici sono gli uffici comunali di competenza. Ogni cittadino potrà presentare la domanda per ricevere gli aiuti. Sarà poi il Comune, incrociando la domanda con i dati in suo possesso legati al reddito della famiglia, a decidere se concedere o meno il bonus.

Leggi anche: Saldo e stralcio, come sapere se i tuoi debiti sono stati cancellati dal Fisco

Le modalità previste per richiedere il buono spesa 2021 non differiscono da quello del 2020 ma anzi si riconfermano perfettamente uguali. Anche per il 2021, la quota spettante al Comune verrà calcolata in base al numero di abitanti e all’indice di povertà. Possono beneficiarne le famiglie che non usufruiscono del Reddito di Cittadinanza, della NASpI, della Cassa Integrazione.

Tra i requisiti, c’è l’essere residente nel Comune presso si cui fa domanda, anche se momentaneamente domiciliato altrove. Inoltre, bisogna avere un ISEE familiare aggiornato e la situazione economica deve indicare forte disagio economico. Bisognerà fornire dettagli sul patrimonio immobiliare; sullo status lavorativo; sulle agevolazioni ricevute dagli enti.

Le fasce 

Alcuni comuni hanno già riportato le proprie fasce di riferimento. A riportare le fasce è TrendOnline.

  • I buoni spesa 2021 per il Comune di Milano si dividono in:

Nucleo familiare di tre componenti – 300 euro
Nucleo familiare con più di tre componenti – 700 euro

  • I buoni spesa 2021 per il Comune di Venezia si dividono in:

Un minimo di 50 euro
Un massimo di 400 euro
Questi bonus verranno elargiti solo previa valutazione dei servizi sociali.

  • I buoni spesa 2021 del Comune di Roma si dividono in cinque fasce:

Nucleo familiare composto da una singola persona – 200 euro
Nucleo familiare composto da due persone – 300 euro
Nucleo familiare composto da tre persone – 400 euro
Nucleo familiare composto da quattro persone – 500 euro
Nucleo familiare composto da cinque o più persone – 600 euro

  • I buoni spesa 2021 del Comune di Torino si dividono in tre fasce:

Nucleo familiare composto da una o due persone – fino a 120 euro
Nucleo familiare composto da tre o quattro persone – fino a 240 euro
Nucleo familiare composto da cinque o più persone – fino a 360 euro

  • I buoni spesa 2021 del Comune di Bergamo, ritornano invece alle cinque fasce, come per Roma:

Nucleo familiare composto da una persona – 150 euro
Nucleo familiare composto da due persone – 250 euro
Nucleo familiare composto da tre persone – 350 euro
Nucleo familiare composto da quattro persone – 450 euro
Nucleo familiare composto da cinque o più persone – 500 euro

  • I buoni spesa 2021 del Comune di Bologna vengono elargiti secondo le seguenti sei fasce:

Nucleo familiare composto da una sola persona – 150 euro
Nucleo familiare composto da due persone – 250 euro
Nucleo familiare composto da tre persone – 350 euro
Nucleo familiare composto da quattro persone – 450 euro
Nucleo familiare composto da cinque persone – 500 euro
Nucleo familiare composto da sei o più persone – 600 euro