Pagamento anticipato delle pensioni, puoi già recarti in Posta per il prelievo

Anche per ottobre 2021, il pagamento delle pensioni avverrà in maniera anticipata. Ecco il calendario dei pagamenti.

Anche per ottobre 2021, il pagamento delle pensioni avverrà in maniera anticipata. Tempi più brevi per l’accredito Inps, dunque, così come stabilito dall’inizio della pandemia per ridurre l’affluenza di persone negli uffici postali. A stabilire il calendario del ritiro di trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento per gli invalidi civili ad ottobre è stata l’Ordinanza numero 787 del 23 agosto.

Leggi anche: Pagare i debiti ad alto interesse, la prima regola da seguire per non trovarsi nei guai

In questa si legge: “Allo scopo di consentire a Poste Italiane S.p.A. la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime, il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni…”.

Leggi anche: Edilizia libera, come puoi fare degli interventi sul tuo immobile senza commettere abuso

Si legge poi che il pagamento del mese di ottobre 2021 è anticipato dal 27 settembre al primo ottobre e quello di novembre dal 25 ottobre al 30 ottobre 2021. Il pagamento delle pensioni di ottobre 2021 in anticipo riguarda solo coloro che si sono affidati a Poste Italiane per ricevere le somme. Infatti, per i pensionati che ricevono gli importi a cui hanno diritto tramite Poste Italiane l’accredito INPS è in anticipo anche per la mensilità in arrivo. Chi si affida alle banche dovrà attendere fino a venerdì 1° ottobre per ricevere trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento per gli invalidi civili. Ricapitolando, potranno ritirare la pensione a partire da venerdì 1° ottobre coloro che si affidano alle banche. Potranno farlo da lunedì 27 settembre e fino a venerdì 1° ottobre coloro che ricevono gli assegni con Poste Italiane.

Il calendario 

Chi ha superato i 75 anni fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria ha l’opportunità di chiedere la consegna a domicilio di trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, potendo contare sulla convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri. Come per ogni mensilità, poi, INPS e Poste italiane forniscono i dettagli sull’ordine alfabetico del calendario per il ritiro degli importi.

  • A-C lunedì 27 settembre
  • D-G martedì 28 settembre
  • H-M mercoledì 29 settembre
  • N-R giovedì 30 settembre
  • S-Z venerdì 1° ottobre