Quattordicesima, quando arriva? Ecco gli importi a pensionati e dipendenti

La quattrodicesima è una mensilità aggiuntiva agli stipendi dei lavoratori e alle pensioni corrisposta tra luglio e dicembre. Il tesoretto complessivo per la quattrodicesima è di circa 6,8 miliardi di euro da dividere tra i 7,5 milioni di italiani che possono beneficiarne, tra pensionati e dipendenti.

Quattrodicesima

Per il dipendenti la quattrodicesima è un istituto di natura contrattuale, quindi non spetta a tutti i dipendenti, e l’importo dipende dai mesi effettivi di lavoro prestati nell’arco dell’anno precedente. La quattordicesima per i lavoratori dipendenti viene corrisposta nei mesi di giugno o luglio, a seconda di quanto stabilito da C.C.N.L.

Leggi anche: Riforma pensioni, il rapporto della Corte dei Conti che boccia Quota 100

L’INPS corrisponde la quattrodicesima alle pensioni a partire dal 2007 per i pensionati di età pari o superiore ai 64 anni con un reddito complessivo fino a un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016, e fino a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti del 2017.

Quote della quattordicesima per categoria

Per i pensionati che hanno un reddito fino a 1,5 volte il trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (per il 2020 è 10.045,87 euro):

  • fino a 15 anni di contribuzioni per lavoratori dipendenti: 437 euro
  • da 15 a 25 anni di contribuzione per lavoratori dipendenti: 546 euro
  • oltre i 25 anni di controbuzione per lavoratori dipendenti: 655 euro
  • fino a 18 anni di contribuzioni per lavoratori autonomi: 437 euro
  • da 18 a 28 anni di contribuzioni per lavoratori dipendenti: 546 euro
  • Oltre i 28 anni di contribuzioni per lavoratori dipendenti: 655 euro

Leggi anche: Bonus vacanze, niente proroga: 500 euro fino a dicembre

Per i pensionati che hanno un reddito compreso tra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo del Fondo pensione lavoratori dipendenti (per il 2020 è 10.045,87 e 13.391,82 euro):

  • fino a 15 anni di contribuzioni per lavoratori dipendenti: 366 euro
  • da 15 a 25 anni di contribuzione per lavoratori dipendenti: 420euro
  • oltre i 25 anni di controbuzione per lavoratori dipendenti: 504euro
  • fino a 18 anni di contribuzioni per lavoratori autonomi: 366 euro
  • da 18 a 28 anni di contribuzioni per lavoratori dipendenti: 420 euro
  • Oltre i 28 anni di contribuzioni per lavoratori dipendenti: 504 euro

Il pagamento viene effettuato d’ufficio per i pensionati di tutte le gestioni in base ai redditi dell’anno precedente.

Come ricevere la quattordicesima

Quattordicesima

Chi ha perfezionato tutti i requisiti per la quattordicesima entro il 31 di luglio, riceverà la somma extra automaticamente insieme alla pensione di luglio, mentre chi ha perfezionato i requisiti dall’1 agosto in poi (ad esempio, ha compiuto 64 anni dopo l’1 agosto), riceverà la quattordicesima con la pensione di dicembre.

Leggi anche: Pensioni, via a 64 anni con 30 anni di contributi versati

Tutti coloro che hanno un libretto di risparmio Poste, BancoPosta o PostePay Evolution potranno ricevere la somma della quattordicesima i contanti presso un Ufficio postale secondo il seguente calendario:

  • Cittadini il cui cognome comincia con A o B: 25 giugno
  • Cittadini il cui cognome comincia con C o D: 26 giugno
  • Cittadini il cui cognome comincia con una lettara compresa tra E e K: 28 giugno
  • Cittadini il cui cognome comincia con una lettera compresa tra L e O: 29 giugno
  • Cittadini il cui cognome comincia con una lettera compresa tra P e R: 30 giugno
  • Cittadini il cui cognome comincia con una lettera compresa tra S e Z: 1 luglio