Vacanza all’estero? Senza queste potreste avere problemi

Poter andare in vacanza all’estero più leggeri e sicuri è un bel vantaggio, queste sono le migliori carte di pagamento con cui poterlo fare.

in vacanza con le carte

Andare i vacanza all’estero può richiedere un’organizzazione complicata e il fattore denaro è una delle cause principali. Potendo scegliere di evitare di dover fare cambi di valute con annesse commissioni una soluzione sarebbe andare in vacanza con una carta di pagamento in modo da essere più leggeri e non essere legati ai contanti.

Leggi anche: Carte di credito per minorenni, cosa sono e a cosa stare attenti

I parametri da tenere in considerazione per scegliere sono essenzialmente due: uno è l’assenza di commissioni nel momento in cui si effettuano pagamenti in valuta estera, di solito corrispondenti a una percentuale sull’importo speso o a un importo fisso; l’altro è la commissione da pagare sul posto nel caso si vogliano prelevare contanti.

Carte di credito Widiba

Le carte di credito proposte della banca digitale Widiba hanno il vantaggio di un costo annuale più basso rispetto alle altre e possono essere richieste immediatamente dopo aver sottoscritto il conto corrente online a canone zero di Widiba.

Leggi anche: Carte di credito, costi più bassi con le banche online

La Widiba Carta Classic ha un costo annuale di 20 euro e un plafond di 1.500 euro, la Widiba Carta Gold ha un costo di 50 euro all’anno e un plafold di 3.000 euro.

Le carte Widiba consentono di prelevare in tutta l’Unione Europea con la commissione pari alla stessa operazione svolta in Italia: 2 euro.

Carte conto Revolut e N26 Plus

in vacanza con le carte

In alternativa alle carte di credito, similmente versatili, ma meno impegnative, ci sono le carte conto. Carte di pagamento che simulano in tutto e per tutto quello che è possibile fare con un conto corrente, ma senza doverne sottoscrivere uno. Possiedono un IBAN, permettono di ricevere bonifici e poter accreditare stipendi o pensioni.

La carta che consigliamo è quella di Revolut, una delle migliori sul mercato, con cui si può pagari comodamente sia online che nei negozi tradizionali tramite l’applicazione dedicata ed è possibile inviare denaro all’estero in 30 valute diverse al tasso di cambio interbancario, mentre per le spese all’estero il numero delle valute sale a 150.

Il canone mensile delle carte Revolut dipende dal tipo di carta utilizzata: dalla standard, con nessun canone, al Plus, a 2,99 euro al mese, Premium, a 7,99 euro al mese, e Metal a 13,99 euro al mese.

Leggi anche: Basta contanti, dal 1 luglio niente più bancomat

Un’altra carta conto che potreste prendere in considerazione è la N26 You, che non prevede commissioni extra sulle valute poco comuni, con un costo mensile di 4,90 euro prevede dei prelievi massimi di 2.500 euro.