Tokyo 2020, come incontrare gli atleti olimpici grazie ad Aribnb

Airbnb propone esperienze interattive con atleti olimpici e paralimpici direttamente da Tokyo. Ecco come fare! 

Airbnb ne sa una più del diavolo. C’è da dirlo e c’è anche da crederlo, vista l’ultima mossa riguardo le Olimpiadi che ha unito capacità di intuizione e spirito pratico. Airbnb è infatti partner del Comitato Olimpico, schieratosi al fianco degli atleti non soltanto a livello simbolico, ma anche a livello pratico, grazie ad un’iniziativa che permette di conciliare le esigenze e le restrizioni in atto con le esigenze personali. Il servizio messo appunto da Aribnb, in sostanza, consiste in esperienze interattive che gli utenti possono avere direttamente con gli atleti, che in questo modo possono avere ricavi soltanto con l’allenamento. Diventando host – ovvero “padroni di casa” – gli stessi atleti possono vendere l’esperienza di seguirli dal vivo, e magari di allenarsi con loro, a tifosi di tutto il mondo.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, come cancellare quelle sotto i 5mila euro

Accendendo al sito di Airbnb, infatti, troverai una sezione in alto: “Esperienze con atleti olimpici e paralimpici”. Cliccando su “Esplora subito”, sarai indirizzato in una nuova pagine in cui troverai diverse sezioni e in ogni sezione gli atleti disponibili per una sessione, con il relativo costo. Cliccando poi sul singolo atleta, troverai tutti i dettagli del Paese d’origine dell’atleta, della tematica affrontata, del cuore dell’incontro, compreso il numero massimo di partecipanti che si possono ospitare e il link della stanza Zoom.

Leggi anche: Il Covid non fa sconti neanche al Papa: conti in rossi per il Vaticano

Le opzioni

Come puoi vedere, le categorie propongono esperienze di condivisone di argomenti su cultura e sport; sessioni di allenamento a distanza; incontri con atleti direttamente da Tokyo. Il servizio è stato pensato per mettere in collegamento atleti e pubblico, per accorciare le distanze necessarie per rispettare le norme di distanziamento da Coronavirus. Infatti, le Olimpiadi di Tokyo sono diverse dagli altri grandi eventi sportivi per l’assenza, nei campi di gara, di ogni marchio pubblicitario e per l’assenza dei tifosi in tribuna. Con il mondo che resta a casa, l’online offre ancora una volta una valida e innovativa opzione.