Bonus auto 2021 fino a 10 mila euro, con e senza rottamazione, la corsa è già iniziata: anche per l’acquisto di veicoli usati

Il bonus auto riparte dal 2 agosto 2021 con un rifinanziamento previsto grazie al Decreto Sostegni bis. Sarà dunque possibile presentare nuove domande, ma bisogna affrettarsi.

bonus auto

A dare la notizia è proprio il Ministero dello Sviluppo Economico tramite il portale dedicato all’ecobonus. Dai primi di agosto, le aziende venditrici di automobili potranno ancora prenotare il bonus auto 2021, dalla piattaforma ecobonus.mise.gov.it. Grazie al Decreto Sostegni bis, il fondo del bonus auto è stato infatti rimpolpato di circa 350 milioni di euro. Possono accedere al contributo tutti i veicoli a basse emissioni (fino a 135 g/km di Co2), che siano nuovi o usati. Dal 2 agosto possono ripartire anche tutte le richieste di agevolazioni per veicoli speciali o di natura commerciale.

Leggi anche: Vacanza di 10 giorni: il conto è facile. E se spendi più di questa cifra hanno ragione se ti dicono che hai problemi nell’amministrare i tuoi soldi

Se si vuole approfittarne bisogna agire in tempi celeri, apre ora la nuova fase di accesso al bonus per l’acquisto di veicoli sostenibili. Questa sarà attiva fino all’esaurimento del budget stanziato dal Governo. Il rivenditore dal 2 agosto 2021 potrà prenotare il bonus auto, seguendo le richieste del proprio cliente. Entro i 180 giorni successivi, una volta che la vendita è stata completata, l’operazione dovrà essere confermata e si otterrà il finanziamento. Il decreto Sostegni bis ha previsto anche 40 milioni di euro per una sezione del bonus auto dedicato solo ai veicoli usati. La possibilità di accedere a questo contributo ha un limite di spesa che arriva fino ai 2.000 euro, e viene calcolato in base al livello di emissioni.

Leggi anche: Qualcuno ha promesso di assumerti? Se vuole farlo davvero per lui c’è l’esonero del 100 % dei contributi

La procedura per richiedere il bonus

Ormai è stato convalidato un iter ben preciso da seguire, e si riconferma anche per questa fase del bonus auto. Si comincia con la prenotazione dei contributi che si riferiscono al singolo veicolo, e si ottiene la ricevuta della prenotazione. L’operazione viene confermata entro i 180 giorni dalla prenotazione, comunicando la targa del veicolo e allegando tutta la documentazione. Il riconoscimento del bonus avviene sotto forma di sconto sul prezzo d’acquisto da parte del venditore. Le imprese costruttrici del veicolo rimborseranno a loro volta il venditore. In ultimo, il recupero degli importi avviene sotto forma di credito d’imposta proprio da parte delle imprese costruttrici del settore automotive.