Lavoratori in quarantena, dall’INPS un aiuto fondamentale

L’Inps paga la i lavoratori in quarantena. Il Governo è al lavoro per un fondo di circa 900 milioni di euro per i lavoratori che operano anche da casa.

fondo lavoratori in quarantena

Il Governo ha deciso di reintrodurre l’indennità di quarantena. Dopo molte polemiche, l’esecutivo ha deciso di premiare quei lavoratori che a causa di un contatto con un positivo al Covid-19 devono restare a casa e non hanno la possibilità di lavorare in smart working per cause legate alla professione stessa. L’Inps aveva già avvertito che per il 2021 non ci sarebbero stati i fondi per retribuire i lavoratori in quarantena anche l’anno prossimo, ma in questi giorni sembra confermato che il Consiglio dei Ministri approverà la messa in campo di un fondo di 900 milioni di euro per coprire l’impossibilità di alcuni lavoratori di poter percepire il proprio stipendio a causa della pandemia.

Leggi anche: Il Gratta e Vinci rubato a Napoli è tornato nelle mani dell’anziana che l’aveva acquistato

Per fare un paragone, lo stesso fondo previsto nel 2020 ammontava a 660 milioni di euro, ma nel caso del fondo del 2021, l’accredito non sarà immediato. Si sta studiando un meccanismo a doppio binario fatto per favorire le categorie di lavoratori più fragili. Esistono infatti moltissime categorie di lavoratori che, per causa delle professioni che svolgono, non hanno la possibilità di fare il proprio lavoro da casa. Per questo quando l’Inps aveva annunciato che non ci sarebbe stata copertura per i lavoratori in quarantena nel 2021, si è alzata più di una voce di protesta. L’esecutivo in un primo momento si era esposto nella direzione che fossero le aziende e i datori di lavoro a farsi carico dello stato di malattia dei lavoratori, fornendo loro appoggio con permessi di malattia retribuiti.

Leggi anche: Divorziare può essere un bagno di sangue: ecco i più costosi. Tra questi uno dopo 52 anni di nozze

fondo lavoratori in quarantena

Non c’è ancora una conferma ufficiale che preveda il reale stanziamento del fondo di 900 milioni di euro per i lavoratori in quarantena, tutte le informazioni sono frutto di indiscrezioni dai palazzi del potere. Si prevede comunque che il fondo potrebbe venire ufficilaizzato assieme al decreto per l’attutirsi del rincaro delle bollette previsto per questo autunno.