Taxi per gli acquisti di Natale e pagando la metà, chi può usarlo

I buoni auto, ribattezzati bonus taxi, sono una serie di bonus utilizzabili per il trasporto in taxi e per le auto a noleggio con conducente. La possibilità è quella di avere uno sconto del 50% sulla corsa.

Introdotti con il Decreto Ristori nel 2020 e riconfermato con il recente decreto legge Infrastrutture, il bonus taxi è una delle moltissime agevolazioni concesse per far ripartire l’economia di vari settori, in questo caso quello del trasporto tramite taxi e noleggio di auto e conducente, colpiti duramente dalla pandemia di Covid-19. Si tratta di buoni sconto per le corse con conducente del 50% dell’importo totale di una singola corsa, per un importo massimo di 20 euro. Il bonus è al momento confermato fino al 31 dicembre 2021, ma con l’ormai certo prolungamento dello stato di emergenza per la pandemia, ci si aspetta una nuova proroga almeno per i primi mesi del 2022.

Leggi anche: Partite Iva, puoi ancora sanare le irregolarità senza pagare sanzioni

Il bonus taxi è riservato a chi effettua spostamenti con taxi o Noleggio con conducente, ma per avere accesso al bonus deve anche rientrare in una delle seguenti categorie:

  • Maggiorenni con disabilità certificata che non usufruiscono di altre detrazioni;
  • Persone in stato di bisogno economico;
  • Donne in gravidanza;
  • Cittadini con almeno 65 anni.

Ogni persone può fare richiesta per un solo bonus. Il bonus taxi è può cambiare, anche se di poco, di regolamento in base alle disposizioni del Comune che lo rilacia. A Roma, per esempio, oltre a cittadini maggiorenni con disabilità e over 65, il bonus è disponibile anche per tutte le donne maggiorenni, mentre a Milano i bonus vanno a tutte le persone con deficit motori.

Leggi anche: Bonus casalinghe, dall’INPS arrivano 517 euro al mese

La domanda per l’ottenimento del bonus taxi può essere fatta esclusivamente online, i bonus verranno erogati fino ad esaurimento fondi per ogni comune. Per quanto riguarda i conducenti di taxi o Ncc, questi devono essere registrati nella lista del Comune di riferimento ed essere dotati di Pos per poter sfruttare il bonus. L’importo della corsa deve infatti essere fatto con carta di pagamento. La domanda per i bonus deve essere inviata entro la fine della corsa, in risposta verrà inviato un codice QR da esibire al conducente del mezzo per scansionarlo. In questo modo verrà utilizzato il bonus e la corsa avrà uno sconto del 50% se l’importo totale è di massimo 40 euro.