Cos’è Diem, la moneta digitale di Facebook che potrebbe partire nel 2021

Conoscevi Diem? La criptovaluta di Facebook nata sulle ceneri di Libra? No?! Allora sei nel posto giusto per farti un’idea.

Monete digitali. Ormai, la rivoluzione è tutta qui. Dimentichiamoci dei portafogli colmi, delle monete perse nelle borse o nelle tasche: il cambiamento è tutto digital! Le criptovalute potrebbero rivelarsi, per gli investitori più all’avanguardia, la rivoluzione del futuro. Sull’argomento rimane ad oggi molta confusione ma, specie in futuro, investire potrebbe rivelarsi vantaggioso specie a fronte di una conoscenza delle potenzialità delle cripto. La criptovaluta Diem nasce sulle ceneri di Libra. Il progetto è sostanzialmente il medesimo tentato da Mark Zuckerberg , anche se la nuova criptovaluta avrebbe un formato ridotto. Secondo quanto rivelato dalla CNBC, il progetto sarebbe questa volta realmente ad un passo dalla sua realizzazione tanto che il lancio potrebbe avvenire già entro l’anno in corso.

Leggi anche: Cashback, nuove regole: ecco cosa cambia per bloccare i furbetti

Da anni, ormai , Facebook cerca di lanciare una sua criptovaluta. Il progetto aveva avuto anche l’appoggio delle più influenti realtà nel mondo dei pagamenti online ma gli enti di regolamentazione ne avevano bloccato l’attuazione, per via delle preoccupazioni sulla privacy degli utenti la poca tracciabilità della moneta virtuale. Alcuni partner strategici di Facebook si sono quindi defilati e il progetto è stato ridefinito. Vediamo come.

Leggi anche: Sostegni, tutti i bonus che puoi richiedere nel 2021

Cosa cambia? 

Intanto, anziché essere legata a un paniere di valute internazionali, la moneta è stata accoppiata a monete correnti disponibili nei vari Paesi interessati dal lancio. Stando alle fonti di CNBC , il valore di Dem sarà inizialmente legato al dollaro statunitense e a poterne usufruire sarà un numero contenuto di persone. Inoltre, il suo impiego sarà limitato alle transazioni tra privati così da tenere ancor più sotto controllo i movimenti e garantire trasparenza. L’obiettivo, ora, è convincere quanto prima le autorità di regolamentazione, che avevano bloccato sul nascere il progetto di Libra, ad approvare Diem. Inoltre, il rapporto con il dollaro sarà di uno a uno. Cambia anche l’Associazione che gestisce la nuova criptovaluta, la Diem Association con sede in Svizzera. Pure il sistema di pagamento diventa Novi Financial.

Il successo delle criptovalute

Del resto, gli ultimi periodi segnano un rinnovato interesse per questi mezzi di pagamento. Bitcoin è forse la più conosciuta in circolazione. Ma non è l’unica e un valido investimento può essere Ethereum , il secondo progetto Blockchain. Al terzo posto c’è Poldakot, seguita da Cardano, capace di eseguire contratti intelligenti e transazioni molto più velocemente di Bitcoin. Al quinto posto Dogecoin, ad oggi una delle più promettenti nel panorama delle monete elettroniche. Certo prima di investire è necessario valutare i rischi ed affidarsi, magari, ad un esperto del settore per imboccare la strada più giusta. Il “Risk Management” può venirci in contro: analizza il rapporto tra quanto si desidera investire e quanto potenzialmente si può perdere.

Il mercato finanziario è vasto e possiede rischi e benefici che è utile valutare di volta in volta senza lasciarsi andare ad azzardi guidati dalla fortuna. Il mercato dei bitcoin, nello specifico, ha sbalzi in positivo e negativo . Il consiglio è quello di investire solo una cifra che potremmo effettivamente rischiare di perdere: restare lontani, quindi, dall’azzardo che potrebbe farci incappare in conseguenze più rischiose. Un altro consiglio è quello di essere razionali e di valutare volta per volta le mosse da fare. Infine, puntare sulle criptomonente più conosciute e stabili.

Latest articles

Related articles