Assegno al nucleo familiare maggiorato, al via le domande sul portale Inps

Disponibile sul portale Inps la procedura per chiedere o rinnovare l’assegno al nucleo familiare maggiorato per i prossimi sei mesi. 

A partire dal 17 giugno è stato possibile inoltrare domanda per richiedere o rinnovare l’assegno al nucleo familiare, maggiorato per i prossimi sei mesi. A comunicarlo l’Inps che in una nota ha fatto sapere che è stata resa disponibile la procedura sul portale per chiedere o rinnovare l’assegno. Per fare domanda bisogna accedere al servizio tramite Spid o altri codici di identificazione personale. La domanda è valida dal 1 luglio 2021 al 30 giugno 2022 , in attesa il nuovo assegno unico universale riunisca in un’unica misura tutti i sussidi alle famiglie esistenti.

Leggi anche: Come avere il Bonus vacanze nella Dichiarazione dei redditi

La domanda può essere inoltrata dai lavoratori dipendenti del settore privato che hanno diritto alla prestazione e che devono richiedere il rinnovo degli Anf, dichiarando il reddito familiare dell’anno precedente su cui vengono rimodulati gli importi. Il messaggio dell’Istituto ha allegato le tabelle di calcolo e rivalutazione annuale dei redditi per il nucleo familiare rispetto alle diverse tipologie di nuclei e maggiorazioni per i nuclei con figli.

Leggi anche: Come fare trading e guadagnare con i CFD, i contratti per differenza

Importi 

Il decreto legge n. 79/2021, che ha introdotto come misura “ponte” l’assegno temporaneo per i figli a carico dal 1° luglio al 31 dicembre 2021, ha previsto un incremento degli importi mensili dell’ANF. Gli importi, in base alle nuove tabelle, sono parti ad euro 37,5 per ciascun figlio per i nuclei familiari fino a due figli; a 55 euro per ciascun figlio per i nuclei familiari di almeno tre figli. La rivalutazione degli assegni familiari avviene, specifica l’Inps, “in misura pari alla variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato dall’ISTAT, intervenuta tra l’anno di riferimento dei redditi per la corresponsione dell’assegno e l’anno immediatamente precedente.”

Come fare domanda

E’ possibile inoltre fare domanda sul portale Inps attraverso la CIE, Carta di identità elettronica; la CNS, Carta nazionale dei servizi; Pin Inps rilasciato prima del primo ottobre 2020. E’ possibile inoltre fare domanda attraverso Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi anche se non in possesso di PIN; contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile; enti di patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.