Agosto, le scadenze INPS non vanno in vacanza e sono tutte importanti. Pensaci ora, non al ritorno

Il calendario delle scadenze dei pagamenti e dei versamenti Inps per il mese di agosto 2021: ecco quando arrivano!

Ci piacerebbe mandare in vacanza anche le scadenze fiscali. Purtroppo, però, non è così ed agosto è pieno di appuntamenti che conviene segnare sul nostro calendario per essere sicuri di non perderli. Partiamo dal dente amaro, cioè da ciò che si deve pagare. Essendo il 31 luglio sabato, gli adempimenti e i versamenti in scadenza per quel giorno sono spostati al primo giorno lavorativo successivo. Una prima data importante per il pagamento delle tasse è il 20 agosto, giorno che racchiude diverse scadenze.

Leggi anche: Hai ricevuto il Green Pass su WhassApp? Fai attenzione, può costarti una montagna di soldi. Ed è falso

Rientrano tra queste:

  • versamento periodico sulle accise;
  • imposta sulle assicurazioni;
  • comunicazione mensile delle operazioni con l’estero;
  • imposta di bollo sugli assegni circolari;
  • versamento sull’imposta sugli intrattenimenti;
  • versamento contributivo e denuncia mensile INPGI (anche per la gestione separata);
  • liquidazione e versamento IVA mensile di luglio 2021 e del secondo trimestre 2021;
  • versamenti dei contributi lavoratori dipendenti, occasionali e incaricati alle vendite, parasubordinati, medici in formazione specialistica;
  • addizionali comunali, provinciali e regionali all’Irpef dei lavoratori dipendenti;
  • versamenti per l’avviamento delle attività commerciali e per i contributi in conto esercizio e per i premi;
  • versamenti su polizze vita e provvigioni e il versamento delle ritenute su redditi assimilati a lavoro dipendente, sul lavoro dipendente e sul lavoro autonomo e altri redditi

Leggi anche: Bonus facciate, possibile anche per un solo condomino: ecco come

Il 31 agosto, è il giorno della:

  • rata addizionale Irpef comunale, provinciale e regionale;
  • imposta sulle assicurazioni, della denuncia telematica accantonamenti per la Cassa Edile.
  • comunicazione mensile Esterometro;
  • scritturazioni obbligatorie del Libro Unico Lavoro;
  • imposta di bollo virtuale;
  • versamento acconto e saldo per la cedolare secca sugli affitti
  • trasmissione UniEmens/PosAgri e l’invio dei flussi UniEmens.

Cosa si riceve 

Agosto è un mese importante anche per chi percepisce Naspi, reddito di cittadinanza, rem e bonus bebè. Il pagamento della Naspi di luglio, dovrebbe essere erogata intorno al 15 agosto, a seconda del metodo di pagamento scelto dal beneficiario all’atto della domanda. Dal 23 agosto l’Inps riconoscerà anche il trattamento integrativo (pari a 1.200 euro annui) per chi non ha redditi superiori a 28mila euro annui. Per quanto riguarda il pagamento del reddito di cittadinanza (o pensione di cittadinanza per gli over 67) la ricarica della cosiddetta Carta RdC è prevista a partire dal 27 agosto. Chi ha inoltrato la domanda entro il 31 luglio 2021 riceverà il primo pagamento già a partire dal 16 agosto. L’erogazione del reddito di cittadinanza è prevista invece a partire da settembre per chi ha fatto richiesta dal 1° al 31 agosto 2021. Il bonus bebè, invece, sarà erogato dall’Inps entro il 21 agosto.