Consumi domestici, le regole per abbattere i costi

Bollette del gas e della luce troppo alte? Ecco qualche utile e pratico consiglio per risparmiare nella vita di tutti i giorni. 

Quando arriva la posta e dentro ci sono le bollette da pagare con i consumi degli ultimi mesi non è mai una bella sensazione. Purtroppo, in una casa i consumi sono abbastanza alti tra gas, acqua e luce. Il costo, chiaramente, dipende anche dal numero di componenti dell’abitazione e dal tempo che, mediamente, si trascorre tra le mura domestiche. Alcune regole generali del risparmio possono aiutarti a risparmiare sui consumi e, di conseguenza, ridurre le spese. Vediamoli.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, torna il Fisco e vuole recuperare il tempo perduto. Ma puoi difenderti subito e bene, ecco come

Partiamo dal gas. Le alternative per risparmiare sono un piano cottura a induzione che permette di ridurre i consumi e i tempi di consumo; utilizzare un microonde invece del fuoco; utilizzare i coperchi per far bollire l’acqua; utilizzare la pentola a pressione che riduce i tempi di cottura e quindi i consumi. Regole più generali richiedono invece alcuni accorgimenti più impegnativi. Ad esempio, verificare le condizioni della casa, dell’impianto e delle tubature: se queste ultime sono obsolete, il fabbisogno energetico crescerà di anno in anno. Bisogna inoltre effettuare la manutenzione periodica di caldaia e termosifoni per eliminare soprattutto le bolle d’aria, colpevoli della riduzione dell’efficienza del sistema di riscaldamento. Un altro fattore che incide notevolmente sulla bolletta del gas è la temperatura della caldaia, meglio se a condensazione.

Leggi anche: Frigorifero, l’elettrodomestico che pesa di più in bolletta: come evitare il salasso

Un’altra dritta che può tornarti utile è quella di installare valvole termostatiche sui termosifoni che, a differenza di quelle manuali, permettono di mantenere costante la temperatura agendo sulla regolazione della quantità di acqua calda. Anche porte e finestre fanno la differenza: punta su infissi ad alta conservazione termica, capaci di migliorare il comfort domestico garantendo notevoli risparmi sulla bolletta. Fondamentale, inoltre, contenere gli sprechi di calore e favorire il ricambio di aria. Un’altra soluzione per il risparmio sul gas è rappresentata dagli impianti solari termici, abbinati a una caldaia tradizionale, che producono acqua calda anche nei mesi invernali garantendo un abbattimento dei costi delle bollette.

Come risparmiare sulla luce 

Anche la luce è una voce di spesa notevole. E’ possibile risparmiare scegliendo il tipo di lampadina giusta. Infatti, le lampadine a LED hanno bassi consumi, durano molto e consumano meno delle altre, con una spesa annua media di 2 euro per 1000 ore. Consumano di più, invece, le alogene con una spesa annua media di 8euro per 1000 ore. Ci sono poi tubi e fluorescenti per una spesa annua media di 1,40 euro per 1000 ore. In base al tipo di stanza e all’illuminazione necessaria, è possibile scegliere la lampadina più adatta e che consuma meno.

Leggi anche: Noleggio auto a lungo termine, quanto costa e perchè conviene

Tra i consigli generali: gestire al meglio l’illuminazione in casa; evitare il superfluo; spegnere totalmente radio, tv e altri apparecchi che non vengono utilizzati; migliorare l’efficienza energetica, sia degli impianti e degli elettrodomestici che dell’edificio stesso; utilizzare caldaie ad alta efficienza o pompe di calore; installare valvole termostatiche che consentono di regolare la temperatura in ogni stanza; sosttuire vecchi infissi con dei moderni infissi a taglio termico più isolanti;cambiare fornitore; spegnere le luci nelle stanze vuote; usare la modalità deumidificazione del condizionatore; regolare lo scaldabagno a 40° C in estate e 60°C in inverno; impostare la temperatura della lavatrice a 30° con la funzione eco; effettuare i lavaggi di panni e di stoviglie a pieno carico; chiudere bene il frigo; staccare dalla presa i caricabatteria dei telefoni e dei tablet quando non sono collegati; ridurre i consumi in standby di televisori, telefoni cordless, forni, microonde; optare sempre per elettrodomestici a basso consumo.